Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

Como, i due rami del lago protesi in un abbraccio

Gioielli d'acqua

76233
E' il lago più profondo d'Italia e anche il più bello secondo l'Huffington Post. protagonista di una delle pagine più famose della nostra letteratura, il Lario non smette di incantare i visitatori.
COMO E LECCO – Un lago talmente bello da entrare in una delle pagine più famose della letteratura italiana: l’inizio dei Promessi Sposi.



A metà Ottocento Alessandro Manzoni scriveva: “ Quel ramo del ramo di Como che volge a mezzogiorno, tra due catene non interrotte di monti, tutto a seni e a golfi”. Una descrizione idilliaca che tenta di riprodurre nel ritmo delle parole, lo scorrere lento dell’acqua, il silenzio animato delle montagne e la brezza che soffia sulle sponde.



Dai tempi dello scrittore sono cambiate molte cose, ma la bellezza del Lario, l’antico nome del lago, è rimasta intatta, anzi, si è impreziosita con sontuose ville e giardini affacciati sulle rive e piccoli borghi dagli scorci davvero pittoreschi.



Fra questi, la località più adatta per cogliere la magia di questo specchio d’acqua è Punta Spartivento, a Bellagio, incastonata nel cuore del lago, nel punto esatto in cui il Lario si biforca nei suoi due rami, quello di Como a Ovest e quello di Lecco a Est.



Una bella passeggiata dal centro di Bellagio permette di raggiungere questa punta di terra di fronte a cui si apre uno degli scenari più affascinati dell’intero lago: l’ abbraccio fra i due rami.



Uno spettacolo che ha permesso al Lario di conquistare, nel 2014, il titolo di lago più bello del mondo, assegnato dal famoso blog di attualità “The Huffington Post”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy