Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

Emozioni e gol nel super derby delle Vecchie Glorie Tagliolesi

L'evento

La squadra è scesa in campo divisa in due compagini per il "Classico di Santo Stefano". La partita è finita 4-2 per la formazione azzurra. premi, riconoscimenti e un bel momento conviviale.
Un appuntamento imperdibile, quello che ha visto protagoniste, lunedì 26 dicembre nel Comunale di taglio di Po, Le Vecchie Glorie Tagliolesi nel "Classico di Santo Stefano". La squadra, divisa per l’occasione in due compagini ‘Rossa’ e ‘Azzurra’ è scesa in campo agli ordini di Giampaolo Baretta, ex arbitro Figc, e ormai storico direttore di gara di questa sfida.



Era il 1997 quando Ausonia e Vecchie Glorie Tagliolesi, scosse dal violento terremoto in centro Italia accaduto poco tempo prima, decisero di dare vita a una partita di calcio per raccogliere fondi da destinare alla popolazione colpita di Colfiorito di Foligno (Perugia). Da quel giorno la tradizione è sempre stata portata avanti con impegno e dedizione, con lo sport protagonista.



In un terreno in perfette condizioni la gara è stata bella e avvincente con due squadre che si sono affrontate a viso aperto in un clima di festa, concludendosi con un punteggio di 4-2 a favore della compagine azzurra.



Al termine della gara vincitori e vinti, accompagnati dalle famiglie si sono trattenuti per un momento conviviale in presenza di Ubaldo Pregnolato, fondatore assieme ad Aldo Bagatin (assente per motivi familiari) del sodalizio Vecchie Glorie Tagliolesi nel 1994.



Dopo il pranzo a base di pesce, il mister delle Vgt Rosestolato ha fatto da cerimoniere conducendo le classiche premiazioni. E’ stato donato un omaggio a tutte le donne presenti e sono stati premiati i tre cugini Lazzarin (Mattia, Marco e Niccolò) per la loro partecipazione alla partita. Inoltre, la commissione ha valutato come “giocatori dell’anno” Angelo Lazzarin, Matteo Lazzarin e Enrico Boscolo.



Un pallone con le firme di tutti i calciatori Over 35 è stato poi donato con stupore all’ allenatore Doriano Rosestolato, che ha voluto consegnarre “la scarpa di miglior giocatore” ad Andrea Fabbri. Infine un omaggio a Layla Marangoni, amica delle Vecchie Glorie Tagliolesi e sempre presente alla manifestazione.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy