Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

Settore giovanile del Rovigo nel caos<br/> Giovanissimi e Allievi regionali addio

39498
Il settore giovanile del Rovigo dal prossimo anno non potrà più schierare le squadre regionali di Allievi e Giovanissimi per una norma non rispettata.
ROVIGO - Il Rovigo Lpc perderà i titoli regionali di Allievi e Giovanissimi, trovandosi costretto nella stagione prossima a schierare solo formazioni provinciali. Una perdita gravissima per il settore giovanile del capoluogo.

Quest’anno il Rovigo Lpc non ha iscritto nessuna squadra di Pulcini al campionato provinciale, facendosi scappare da sotto il naso una norma del Comitato regionale semplice ma allo stesso tempo letale. Stando a questo regolamento, le società che dispongono solo di settore giovanile (situazione creatasi a Rovigo l’anno scorso in seguito alla scomparsa della prima squadra e al matrimonio con il Delta) sono costrette a schierare almeno una squadra di Pulcini, pena la decadenza dei titoli regionali acquisiti da Allievi e Giovanissimi.

All’origine di tutto c’è il Progetto Biancazzurro, iniziativa che doveva raggruppare in un’unica realtà tutti i settori giovanili del capoluogo, e che invece è naufragata a inizio stagione.

Venuto a galla il misfatto, nelle settimane scorse la società rodigina ha cercato di correre ai ripari, proponendo una fusione all’Union Vis. La società altopolesana, nata a sua volta da diverse fusioni e provvista di un fiorente e avviato vivaio, avrebbe fatto i bagagli trasferendo tutte le squadre, compresa la prima che milita in Promozione, al Gabrielli. L’accordo era pronto, ma proprio all’ultimo pare si sia messo di mezzo il presidente del Rovigo Lpc, Malvi Cervati. Portando l’intero blocco Union Vis, compresa la prima squadra che gioca alla domenica pomeriggio, si sarebbe creato un conflitto inevitabile tra queste diverse realtà. In questo scenario Cervati avrebbe preferito tenersi stretta la prima squadra del Delta, potente dal lato economico e con l’obiettivo morboso della Lega Pro, sacrificando il proprio settore giovanile.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy