Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

Po in secca, un'occasione per ripulire gli argini e controllare i piloni

L'appello

75124
Il referente di Fdi-An Michele Sciortino lancia un appello per la ripulitura degli argini e il controllo dei due ponti sul fiume, approfittando dello scarso livello delle acque.
La secca del Po è un problema serio, ma potrebbe portare anche qualche vantaggio in materia di pulizia degli argini, almeno secondo Michele Sciortino, il referente di FdI-An di Occhiobello.



"Per quanto preoccupante possa essere - afferma Sciortino - questa siccità del grande fiume diventa un' occasione propizia per un approfondito controllo delle basi dei due ponti che collegano il Veneto all'Emilia-Romagna".



Non tutto il male vien per nuocere e secondo la coalizione di centro-destra in previsione degli imminenti lavori di restyling del ponte sul Po che congiunge Occhiobello a Ferrara, i dipartimenti dell'ANAS Veneto ed Emiliano Romagnolo in accordo con la FS, potrebbero organizzare d'urgenza un controllo di tutti i piloni.



L'intervento potrebbe comprendere, inoltre, la rimozione dei detriti a ridosso dei piloni dei ponte stradale e di quello ferroviario, oltre a una ripulitura degli argini.


Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy