Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

Code in biglietteria, molti studenti perdono il treno

Stazione di Rovigo

72764
Attese di mezz'ora per comprare il biglietto o l'abbonamento. C'è chi è salito in carrozza per un pelo e chi invece è rimasto a terra. I disagi di un lunedì mattina da dimenticare.
Mezz'ora di coda per comprare un biglietto,mattinata da bollino nero per i rodigini che hanno scelto il treno come mezzo di trasporto. Stamattina, infatti, la stazione di Rovigo è stata letteralmente presa d'assalto da una folla impaziente di salire in carrozza.



Ad accalcarsi davanti ai due sportelli operativi erano soprattutto studenti diretti a Ferrara, Bologna o Padova, che proprio stamattina hanno ricominciato i corsi universitari, dopo i mesi di pausa dedicati agli esami. Ma oltre a loro c'erano anche tante famiglie che hanno pensato di trascorrere la giornata tra le maschere di Venezia, complice anche il fatto che bambini e ragazzi sono a casa da scuola.



Che il motivo del viaggio fosse lo studio o il divertimento, sta di fatto che più di qualcuno ha perso il treno a causa della lunga fila davanti alla biglietteria. E chi ha tentato la sorte affidandosi alle due casse automatiche non se l'è cavata poi tanto meglio: anche qui i tempi d'attesa erano molto lunghi, soprattutto se i biglietti da fare erano tre o quattro.



"Ho aspettato mezz'ora per comprare il biglietto alle casse automatiche - racconta una studentessa - e ho preso il treno diretto a Padova per un pelo, ma tanti ragazzi dietro di me non sono riusciti a salire in tempo".



Non è la prima volta che ai pendolari capita di correre contro il tempo e contro la calca "da abbonamenti". Ma ad aggravare la situazione stamattina era un intreccio di vari fattori: la ripresa dei corsi universitari, il Carnevale di Venezia ormai agli sgoccioli e il nuovo biglietto giornaliero, che spinge molti viaggiatori ad acquistarlo il giorno stesso della partenza.



Insomma, una giornata da dimenticare per i tanti studenti e pendolari che pensavano di iniziare la settimana in modo più tranquillo. La speranza è che nei prossimi giorni l' affluenza alla biglietteria torni alla normalità.


Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy