Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

Quattro anni per un "sasso" di cocaina da 30mila euro

La sentenza

68939

La Squadra mobile di Rovigo, al centro il vicequestore aggiunto Bruno Zito

Sono stati condannati con rito abbreviato due fratelli albanesi, residenti da sempre a Rovigo, che a maggio scorso erano stati arrestati per spaccio dalla squadra mobile di Rovigo.
Erano stati arrestati nel maggio scorso dalla squadra mobile di Rovigo, guidata dal vicequestore aggiunto Bruno Zito. Nella giornata di oggi 11 gennaio, Denis Ahmeti, 26 anni, e Desad Ahmeti, 24 anni, incensurati e manovali senza occupazione, sono stati condannati per spaccio di droga a 4 anni di reclusione e a 17mila euro di multa con rito abbreviato dal giudice per l’udienza preliminare Alessandra Martinelli.


La difesa dei due fratelli, uno dei quali voleva addossarsi tutta la colpa, non ha convinto il giudice: sostenevano che la droga era una scorta che avevano fatto prima di partire per l’Albania e che i soldi - 31mila euro cash - erano i risparmi dei genitori.


I due giovani erano stati trovati con un “sasso” da 110 grammi di cocaina pura dentro l’auto e con 31mila euro dentro un armadio di casa.



Il servizio completo domani 12 gennaio sulla Voce di Rovigo
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy