Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

Asilo vietato ai bambini non vaccinati

Salute

47716

Vaccini

La Regione pronta ad una soluzione drastica. In Polesine coperture ben al di sotto del 95%. Puntura anti-pneumococco solo per otto bebè su 10.
La Regione Veneto pensa ad una soluzione drastica: niente iscrizione all’asilo per i bambini non vaccinati. Una misura già adottata dalla vicina Emilia Romagna. E che presto potrebbe diventare realtà anche al di qua del Po. Perché il numero di bambini che non hanno fatto la “punturina” contro le malattie cresce a dismisura, anno dopo anno, ed è arrivato ormai ben al di sopra del livello di guardia, quel 95% di vaccinati che l’Organizzazione mondiale della sanità fissa come limite sotto il quale non andare se si vogliono evitare pericolose pandemie.


Eppure, anche tra Adige e Po, sono sempre di più i genitori che scelgono di non sottoporre i figli al vaccino. Nessun tipo di vaccino, infatti, raggiunge ormai il 95% degli utenti. E per certi tipi di malattie la copertura è pericolosamente vicina all’85%, ben dieci punti sotto il livello di guardia.


Il servizio completo e i dati sulle vaccinazioni sulla Voce in edicola venerdì 25 novembre.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy