Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

Infiorata, tradizione irrinunciabile <br/> piazza piena per la celebrazione

Festività

I vigili del fuoco hanno dato spettacolo calandosi dal campanile di palazzo Nodari.
In pochi hanno voluto mancare. Perché, per i rodigini veri, l’infiorata dell’otto dicembre è molto di più dell’evento che di fatto apre il calendario delle manifestazioni natalizie cittadine: è una tradizione irrinunciabile. E così, tra chi la vedeva per la prima volta restando a bocca aperta e il naso all’insù per seguire mossa dopo mossa le evoluzioni dei vigili del fuoco arrampicati sulla torre campanaria, e chi, con i capelli bianchi di 8 dicembre così ne ha visti a bizzeffe ma ancora si emoziona, piazza Vittorio era davvero strapiena.

L’occasione, del resto, lo richiedeva, e la città ha risposto davvero alla grande. Alle 18 in punto i vigili del fuoco del comando di Rovigo, aiutati da un autogrù, hanno iniziato a calarsi dal campanile di palazzo Nodari. Prima una corona depositata sulla statua della Madonna sulla loggetta, poi l’enorme tela raffigurante la Vergine srotolata da due pompieri. Infine, la pioggia di petali di fiore, e l’applauso della folla.


Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy