Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

Il punto del Consorzio di bonifica <br/> "Sicurezza idraulica fondamentale"

50567
Il presidente e il direttore del Consorzio di bonifica Adige Po, fanno il punto della situazione sui lavori fatti sul territorio in questi anni.
ROVIGO - “L’alluvione del novembre ‘51 è ormai solo un ricordo ma deve insegnare che l'acqua, bene prezioso e insostituibile sia per uomo che per l'agricoltura, va tenuta costantemente sott'occhio”.

Parole, sante, del presidente del Consorzio di bonifica Adige Po Mauro Visentin, che sottolinea anche l’“esigenza, oggi più che ieri, di una maggiore collaborazione tra Consorzi, Comuni e istituzioni attraverso incontri, scambi di idee e progetti vista l'incidenza e la frequenza sempre maggiori di fenomeni legati al cambiamento climatico”.

“In un territorio come il Polesine - fa eco il direttore Giancarlo Mantovani - che si trova interamente sotto il livello dei fiumi e per gran parte anche sotto quello del mare, dove ogni goccia d’acqua dev'essere sollevata dalle idrovore e dove i problemi della subsidenza sono visibili ad occhio nudo, non si può ignorare la sicurezza idraulica sia essa quella verso le cause esterne di allagamento (vedasi fiumi e mare) che quella verso le cause interne (es. fognature, rete di bonifica, fossi e scoline private)".
Negli anni - spiega ancora il direttore - sono stati realizzati ingenti lavori di adeguamento delle arginature, sono state potenziate le idrovore e la rete di scolo, ma è stata dimenticata la buona pratica della manutenzione della rete privata: in una parola, fossi e scoline sono scomparsi perché fastidiosi. Ciò vanifica i lavori eseguiti ed è oggi causa principale di allagamenti soprattutto nelle aree in fregio ai centri abitati: è necessaria quindi un’inversione di tendenza ed il mantenimento degli invasi sia nelle aree agricole che in quelle urbane per garantire il rapido sgrondo delle acque ed evitare gli allagamenti causati da bombe d’acqua".
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy