Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

Maddalena, i fantasmi sono tornati <br/> l'ex ospedale brulica ancora di vita

45576
Ancora fantasmi al Maddalena. L'ex ospedale in Commenda ancora regno di occupanti abusivi. E i residenti tornano a farsi sentire.
ROVIGO - Un cancello spalancato sul cuore di tenebra della città. L’ex Maddalena brulica di vita. Ancora una volta. Nell’ex ospedale della Commenda, a quanto pare, sono tornati gli abusivi.

A nulla sono serviti, insomma, gli sgomberi degli scorsi mesi: quel palazzo, gigantesco, abbandonato a se stesso resta un nervo scoperto per la sicurezza di un quartiere il cui grido di dolore sembra restare inascoltato, o quasi. Perché battere i fantasmi non è impresa da poco.

A raccontare quanto accade dentro il vecchio ospedale sono gli stessi residenti della zona. Che vedono tutto. Del resto, impossibile non notare come il pesante cancello in ferro, che si schiude su piazzale Palatucci, spesso risulti aperto. Eppure lo stabile dovrebbe essere sotto sequestro, eppure i suoi ingressi dovrebbero essere sigillati, a maggior ragione dopo che, nel gennaio scorso, un incendio ha distrutto 200 metri quadrati di tetto e travature mettendone in crisi la tenuta stessa.

Ma, nonostante porte e finestre siano state murate prima e saldate poi, l’accesso degli abusivi non si è mai fermato davvero.
“Dall’esterno si odono voci e rumori provenire dall’interno della struttura o da zone esterne nella parte recintata dall’impresa proprietaria dell’area, confinante con i giardini pubblici”, racconta senza timore Renato, che vive lì vicino.
Che punta il dito sul comune, reo - a suo dire - di aver dimenticato la zona. “I lavori di sistemazione di piazzale Palatucci sono stati abbandonati - testimonia - questo, assieme alla ciclabile di viale Europa, ormai inutilizzabile, e allo stato dei marciapiedi testimonia il livello di disattenzione per la Commenda”.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy