Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

Sicurezza sulle tratte ferroviarie<br/> intervengono Crivellari e la Munerato

treno[1].JPG
Sul 2248 serale della tratta Rovigo-Venezia, tra i più pericolosi d’Italia, è necessaria la Polfer. “E’ un problema che va risolto a breve”.
“Quello della sicurezza sui treni è un problema da affrontare e risolvere a breve”. La vedono nello stesso modo, e sono pronti a chiedere chiarimenti e soluzioni, il deputato del Partito democratico, Diego Crivellari, e la senatrice di Federalismo autonomie e libertà, Emanuela Munerato. In particolare per quanto concerne l’ormai noto 2248 Bologna-Venezia Santa Lucia delle 22.30. Quella tratta è stata individuata dalle organizzazioni sindacali del Gruppo ferrovie dello stato come una delle più pericolose e rischia di scomparire.
“Corse e collegamenti ferroviari non vanno slegati dal tema della sicurezza - dice Crivellari - Come componente della commissione trasporti della camera, già questa settimana porrò la questione. Chi utilizza i treni, a qualunque orario, non deve correre alcun tipo di pericolo”. Crivellari, che ha già fatto un’interrogazione al governo sulla questione del rischio soppressione dei treni, ora avanzerà le sue richieste anche per quello che concerne la sicurezza.
Sulla stessa linea la senatrice Emanuela Munerato, che ha depositato un’interrogazione a risposta scritta al ministro degli interni Angelino Alfano e dei trasporti Graziano Del Rio. “Esiste un’emergenza sicurezza, non solo sui treni - dice la senatrice - le rappresentanze sindacali hanno chiesto ed ottenuto un incontro con i vertici del gruppo Fs, nel corso del quale è stata richiesta la garanzia della presenza della polfer sui 15 treni considerati più pericolosi (tra cui il 2248 Rovigo-Venezia, ndr), altrimenti gli stessi treni rimarranno fermi a decorrere dal 26 giugno prossimo”.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy