Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

Guarnieri lascia Obiettivo Rovigo <br/> "Inaccettabile l'intesa con la Lega"

guarnieri[1].JPG

Aldo Guarnieri

L'ex fondatore di Obiettivo Rovigo ha rotto l'alleanza con Paolo Avezzù: "Al ballottaggio non voterò per Bergamin".
Aldo Guarnieri si stacca da Obiettvo Rovigo, disconosce la scelta di appoggiare Massimo Bergamin e di fatto ammette che “al ballottaggio andrò a votare, ma non votero per il candidato della Lega”. Insomma un endorsement indiretto per Nadia Romeo.
Prosegue quindi lo smembramento del gruppo che al primo turno aveva conquistato il terzo posto alle elezioni. La lista Tosi e la lista Vero nuovo non avevano condiviso la scelta di Area popolare per Rovigo e Obiettivo Rovigo di appoggiare Lega e Fi. Ed ora la stessa Obiettivo Rovigo perde uno dei sue due fondatori. “E’ inaccettabile - attacca Guarnieri - quello che sta avvenendo nel centrodestra. Io non posso appoggiare quello che sembra sempre più un Piva bis. Avezzù ha negato tutto quello che aveva sostenuto fino a pochi giorni fa: di Bergamin aveva detto peste e corna, gli aveva dato dell’incapace a governare”.





Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy