31/07/2021

Liceo "Celio-Roccati"

L'intramontabile lezione di Dante

Per il "Dantedì" cinque classi hanno partecipato alla iniziativa su Youtube del Comitato cittadino Dante Alighieri

28/03/2021 - 23:26

ROVIGO - Dopo sette secoli Dante non smette di sorprendere e far riflettere. Lo hanno dimostrato gli studenti del liceo "Celio-Roccati" rendendo omaggio alla Divina Commedia nel Dantedì del settimo centenario dalla scomparsa del Sommo Poeta. Nonostante la modalità online, hanno fatto capire quanto, anche e soprattutto oggi, sia prezioso mettersi in ascolto di Dante, e cercare con lui un dialogo costruttivo. Cinque classi della scuola hanno preso parte, giovedì 25 marzo alle 18, a “In laude di Dante” l’evento voluto dal comitato rodigino Dante Alighieri che è stato trasmesso in diretta Youtube. “Questa – ha detto Mirella Rigobello, presidente della Dante – è una data più che mai significativa, per la concomitanza del Dantedì e dei 700 anni della scomparsa di Dante, nel cui nome anche oggi ci si sente uniti e orgogliosi. Anche il presidente nazionale della Dante, Alessandro Masi, ha inviato i suoi saluti e l’augurio di sentirsi uniti nel nome della nostra più alta cultura.”

"La partecipazione del 'Celio-Roccati' – ha commentato la dirigente Anna Maria Pastorelli – attraverso riflessioni e contributi che resteranno disponibili sul canale Youtube della nostra scuola, ci offre la possibilità di testimoniare quanto per i ragazzi sia fondamentale la conoscenza di Dante, perché offre spunti di riflessione e collegamenti con l’attualità. Oggi, in modo particolare, la Divina Commedia, porta tutti noi a realizzare quanto siano presenti e vivi concetti come perdita, dolore, quanto gli abbracci siano impossibili come lo sono stati per Dante e il suo amico Casella nel II canto del Purgatorio. Ringrazio dunque le docenti Lodovica Mutterle, Sabrina Mazzali, Giusy Romano e Sofia Teresa Bisi, che hanno accompagnatole loro classi in questi percorsi”.

Dante è una lezione intramontabile – ha aggiunto Lodovica Mutterle, coordinatrice del progetto – per i nostri studenti. È inoltre motivo di orgoglio sottolineare il fatto che il comitato rodigino della Dante sia nato proprio in seno al liceo Celio, da un suo docente, nel 1894”. Interessanti e ricchi di collegamenti con l’attualità, con la cultura di oggi e con le diverse discipline dei percorsi degli studenti, i contributi presentati dai ragazzi stessi, che hanno motivato i loro lavori e ne hanno offerto alcuni abstract. Hanno parlato del “Giusto processo a Pier della Vigna”, immaginando un suo ricorso per il trattamento ricevuto; de “Le donne di Dante”, in una carrellata tra tutte le presenze femminili che hanno caratterizzato la sua vita e la sua opera; di “Un quotidiano Inferno”, mettendo in luce tutte le espressioni dantesche che ancora caratterizzano il modo di esprimersi di oggi; di “Dante incontra il male”, approfondendo le diverse sfaccettature del male dal passato ai giorni nostri; di “Cesare fui e son Iustiniano”, per eviscerare il valore politico dei sesti canti di tutta la Commedia; di “Piccarda Donati, il diritto di essere donna”, spiegando come la violenza di genere sia un male con radici antichissime e non ancora sradicato.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



Notizie più lette

Seconda, le due gare rinviate si giocano domenica
Calcio Seconda categoria

Domenica prossima i due recuperi