17/04/2021

Consiglio comunale

Urbanistica: la variante passa, con polemica

Consumo di suolo “84”, approvata la delibera che modifica il piano di assetto del territorio.

36031

Il Comune di Rovigo

ROVIGO - Approvazione con polemica a Rovigo. La variante al piano di assetto del territorio, che consente di aumentare di 84 ettari l’edificabilità nel capoluogo polesano, con una formula compensatoria è stata approvata non senza polemiche nel consiglio comunale di martedì 29 dicembre.

In pratica per ogni metro quadrato di suolo cementificato se ne dovranno rinaturalizzare altrettanti, come precede la legge regionale sul “consumo di suolo”.

“In questo modo - sottolinea il consigliere Giorgio Osti della lista Gaffeo - si chiude un adempimento richiesto dalla Regione, si porta ‘praticamente’ a zero il consumo di suolo, si può guardare con ottimismo al piano degli interventi, il cui varo era appunto bloccato dall’approvazione della delibera. Il risultato è soddisfacente, al netto delle scaramucce politiche”.

E aggiunge: “Con le modifiche apportate dall’Assessore Luisa Cattozzo, ogni nuova urbanizzazione di suolo da parte di privati comporta un meccanismo compensatorio ossia che si vada a liberare suolo vincolato all’edificazione da altra parte (il cosiddetto consolidato) o si rinaturalizzino terreni occupati da ruderi o capannoni abbandonati. Gli 84 ettari non si aggiungono alle superfici sulle quali vi sono dei diritti edificatori consolidati, ma si sottraggono, portando il consumo in pareggio con la situazione attuale. Salvaguarda la discrezionalità dell’amministrazione comunale nell’approvare nuove proposte di consumo di suolo. Il nuovo provvedimento recepisce le preoccupazioni ambientaliste emerse fra i consiglieri comunali di maggioranza e opposizione; dimostra così la flessibilità della giunta”.

A sollevare dubbi era stato lo stesso Pd, che ha votato a favore. La capogruppo del Pd Giorgia Businaro lo ha ricordato: “Pur non dimenticando le posizioni espresse dal Partito Democratico nel corso dei mesi precedenti, il gruppo consiliare ha deciso, dopo lunga discussione, di esprimere parere favorevole a questa proposta. Riteniamo che tra una variante al Pat imposta dalla Regione con l'applicazione dei poteri sostitutivi e una variante approvata dal Consiglio comunale della città, in cui vengono inseriti, principi quali la rinaturalizzazione, la compensazione, l'invarianza della permeabilità dei suoli, sia da preferire questa seconda opzione. Pertanto, assumendoci questa responsabilità politica, anche in uno spirito di leale collaborazione con il Sindaco e con gli alleati, dichiaro che questa proposta vedrà il voto favorevole e unitario del Partito Democratico”.

Meno convinti Lega e Lista Menon che hanno votato contro. “Il Comune poteva accettare 36 ettari corrispondenti alla media dell’ambito sovracomunale omogeneo (ASO) di appartenza - dichiara Mattia Milan della lista Menon - Comunicare 0 ettari di ulteriore Superficie agricola utilizzabile da urbanizzare, in coerenza con quanto acclamato in campagna elettorale. Ma la giunta ha scelto il ricalcolo. Chiede dunque di avere la disponibilità, un tesoretto, di 84 ettari di suolo agricolo potenzialmente urbanizzabile. In campagna elettorale abbiamo detto zero? Bene, allora scriviamo zero. Gli uffici avrebbero lavorato zero. Non avremo fatto altro che anticipare gli obiettivi che la legge si prefigge da qui al 2050. Pensate, anticipare di ben 30 anni le previsioni del 2050”.

La mozione Menon a maggio era stata bocciata. E nel frattempo abbiamo perso tempo senza parlarne in commissioni ad hoc”. Milan sottolinea che “Dire che non si poteva nessuna opzione se non 84, in quanto l'unico giustificato tecnicamente non è vero a parer mio. Per il principio della gerarchia delle fonti, la giustificazione tecnica poteva averla qualsiasi numero, a maggior ragione lo zero. Sul piano politico, io penso che non vi sia mai stata la volontà di cambiare rotta sul tema, ma in questi mesi si è cercato solo di apporre paletti tecnici per difendere una posizione, una scelta che è essenzialmente politica”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette