02/04/2020

Omicidio Suicidio

Trovata una lettera: "Scusateci la facciamo finita"

La polizia ha trovato una lettera con i nomi di Renata e Tino Bellinello in cui si spiega il motivo del gesto estremo

Trovata una lettera: "Scusateci la facciamo finita"

ROVIGO - Sono stati trovati nella loro stanza da letto, in pigiama. Nella casa di Renata Bergo, uccisa da un'arma da sparo, e di Tino Bellinello, 87 anni, ora ricoverato in condizioni disperate a Rovigo, la polizia ha trovato una lettera in cui si spiega il gesto estremo.

"Scusateci, ma non ce la facciamo più, la facciamo finita". Gli inquirenti escludono la presenza di terze persone nella scena del delitto. Anche se verranno disposte le perizie calligrafiche sulla lettera. Renata e Tino, insieme da una vita, ora soffrivano gli acciacchi della vecchiaia. Lui era in cura per una forma di depressione. Insieme avevano gestito il distributore Shell, davanti all'hotel Cristallo. Insieme hanno deciso di farla finita.

Travolto dal dolore e assolutamente sorpreso dalla violenza del gesto, il figlio, Mauro, che ha raggiunto la casa dei genitori. Non si sarebbe mai aspettato una decisione del genere da parte dei suoi genitori. Nulla lasciava presagire una tragedia del genere.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette