Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

La consigliere Veronese attacca <br/> "Giacon, più fatti e meno proclami"

La polemica

50764
La consigliere di minoranza Maura Veronese attacca la giunta Giacon: "Meno proclami e più fatti".
PORTO VIRO - Meno pubblicità e più fatti. Così si riassume l’opinione del consigliere di minoranza Maura Veronese, rappresentante della propria lista civica, contro l’amministrazione comunale di Porto Viro, dopo l’intervento per aiutare un uomo che non poteva pagarsi autonomamente la bolletta della luce.

“Giorni fa ho letto che, grazie all'intervento del sindaco Giacon e dell'assessore di riferimento, che avrebbero deciso senza attendere la riunione della commissione assistenza di pagare in favore di un anziano pensionato una bolletta di 87,25 euro, l’uomo è stato salvato dal taglio della corrente elettrica - spiega Maura Veronese - Ovviamente nulla di eclatante. Come purtroppo sempre più spesso accade per le sorti della nostra città, che da un anno e mezzo è governata da persone che colgono quotidianamente l’occasione per manifestare l'inconsistenza della loro azione amministrativa. La cosa che, però, mi ha infastidito di più è stata la volontà di pubblicizzare un’iniziativa, a mio avviso, doverosa come quella di impedire che un anziano rimanga al freddo”.

Veronese rincara la dose. “Mi rendo conto che la pochezza dell’attività amministrativa dell'era Giacon è tale e tanta che risulta difficile giustificare davanti all’elettorato e alla cittadinanza certe scelte. Mi riferisco, ad esempio, all'ingaggiare un portavoce o l'istituzione di un profilo Facebook ufficiale che verrà gestito sempre a spese dei cittadini. Però, in tutta onestà, pubblicizzare un intervento di ordinaria amministrazione come pagare una bolletta di 87,25 euro a un anziano, che è un'azione normale e doverosa, mi sembra un comportamento privo di buon gusto”.

E conclude: “Nelle precedenti amministrazioni l'aiuto sociale del Comune di Porto Viro nei confronti dei cittadini è stato sempre accordato e senza proclami sensazionalistici. Questo perché è dovere dell'amministrazione assistere e sostenere se possibile i propri cittadini in difficoltà, non un atto di eroismo”.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy