Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

Consegnati 3.450 euro al comune terremotato

Villamarzana

66118
La giunta e il parroco a Pieve Torina, nelle Marche, per donare il ricavato delle iniziative di solidarietà. Un gemellaggio favorito anche dai carabinieri.
Un viaggio di 380 chilometri con in tasca un assegno da 3.450 euro. E un nobile intento: aiutare un paese a rinascere, dopo la tragedia del terremoto. Nei giorni scorsi, da Villamarzana, il sindaco Claudio Gabrielli è partito in direzione Pieve Torina, provincia di Macerata, accompagnato dalla sua giunta (Daniele Menon e Antonio Panico) e dal consigliere Renzo Trambaioli. Con loro, anche il parroco don Antonio Rossi, il comandante dei carabinieri di Arquà e un suo militare, e l’imprenditore Michele Salvan, che ha sostenuto l’iniziativa.



Al sindaco del paese marchigiano Alessandro Gentilucci, la delegazione polesana ha consegnato i fondi raccolti a Villamarzana durante le iniziative collegate alla fiera dell’agosto scorso e nella cena di solidarietà organizzata a Gognano. Una campagna di solidarietà organizzata dall’amministrazione comunale e sostenuta anche dalla parrocchia. La stazione dei carabinieri di Arquà, invece, ha fatto da tramite con il paese marchigiano.



Il servizio completo sulla Voce in edicola lunedì 5 dicembre.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy