Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

Addio Angelo Rondina <br/> padre del ciclismo polesano

Il lutto

Rondina al centro.JPG

Angelo Rondina, si è spento a 81 anni

Si è spento il patron della Emic, sponsor da oltre mezzo secolo della squadra locale di ciclismo
Bosaro piange Angelo Rondina, e il mondo dello sport polesano perde un suo pilastro. Il fondatore dell’Emic, ditta bosarese con oltre mezzo secolo di storia, si è spento giovedì 4 febbraio di mattina, alla soglia degli 82 anni, all’ospedale di Adria, dov’era ricoverato dopo un malore che lo aveva colpito l’ultimo giorno del 2015. Dal 1987 aveva legato il nome della sua azienda alla locale società di ciclismo capace, nel 2000, di aggiudicarsi il titolo nazionale a squadre nella categoria Esordienti.

Nato a Bosaro, nella frazione di Bosco del Monaco, nel 1934, Angelo Rondina, dopo aver iniziato la propria carriera come garzone, fondo nel 1961 l’azienda di famiglia, diventata in breve tempo leader nel settore dei manufatti in cemento. Oggi, la ditta contraddistinta da una rondine su sfondo azzurro occupa 90mila metri quadrati, di cui 14mila coperti, e dà lavoro ad una cinquantina di persone: fiore all’occhiello non solo per Bosaro, ma per il Polesine, così come l’omonima squadra di ciclismo.

Nominato cavaliere del lavoro nel 1995 dal presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro, aveva ricevuto anche la stella di bronzo del Coni e il distintivo al merito della Federazione ciclistica italiana. Nel 2014 aveva perso l’amata moglie Lina Siniscalchi. Angelo Rondina lascia tre figli, Fiammetta, Maria Dorella e Cristian e una tribù di 7 nipoti. Ma soprattutto lascia un grande vuoto nel paese di Bosaro, il cui nome ha contribuito a rendere grande. “Un filantropo, che ha fatto tanto per la nostra comunità. Il lutto è di tutto il paese: ci mancherà moltissimo”, il ricordo del sindaco Daniele Panella.

I funerali si terranno sabato 6 febbraio mattina alle 10.30 nella chiesa di San Sebastiano.

Il servizio completo in edicola nella Voce di venerdì 5 febbraio
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy