Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

Accademia dei concordi

"L'Accademia di Rovigo è Rovigo"

Inaugurato il 442° anno accademico con l'annuncio di un importante progetto di restauro

ROVIGO - "Finalmente con oggi inizia formalmente il restauro murario e funzionale dei Palazzi Accademici". Con queste parole di orgoglio il presidente dell'Accademia dei Concordi Giovanni Boniolo inaugura il 442esimo anno accademico e l'avvio di un progetto che sta molto a cuore ai soci. 

"Dopo quasi cinque anni di lavoro diplomatico e burocratico del Direttivo - continua - che mi onoro di presiedere e che, ricordo, è formato dalla Dr.ssa Sandra Bedetti, dalla Prof.ssa Isabella Sgarbi, dai Proff. Andrea Bagno e Matteo Santipolo, dall’Avv. Michele Casalini, dal Dr. Carmine Fruncillo e da quello che penso essere uno dei migliori studiosi del Polesine, ossia il Dr. Pier Luigi Bagatin, abbiamo l’approvazione del progetto definitivo, abbiamo il progetto esecutivo e abbiamo il bando per l’assegnazione dei lavori; bando a cui, mi preme sottolineare, sono state invitate solo imprese del territorio per rimarcare che l’Accademia è simbolo del territorio e il territorio se ne deve fare carico".

I ringraziamenti doverosi e fondamentali per la partenza imminente: "Grazie, per questo risultato, alla Fondazione Cariparo, al suo presidente Gilberto Muraro e a tutto lo staff dirigenziale che ha permesso che il mio sogno – lasciatemi usare questa locuzione – fosse realizzato: offrire alla città il suo simbolo rinnovato. Grazie al Comune di Rovigo, rappresentato dal sindaco, Edoardo Gaffeo, per aver riconosciuto che l’Accademia non è corpo separato, ma è di Rovigo ed è Rovigo. Grazie anche alla sua Giunta e al suo Consiglio e ai dirigenti delle varie sezioni (specie urbanistica e patrimonio) che non solo non pongono ostacoli ma che si sono prestati e si prestano per risolvere quelli che naturalmente si incontrano".

"Come Fondazione - afferma il presidente Muraro - siamo qui per ribadire la vicinanza all'Accademia e all'accompagnamento nei progetti di sviluppo".

Un lavoro impegnativo quello pensato grazie allo studio di architettura Carli-Moschino, specie dall’Arch. Giorgio Carli che ha seguito passo passo il progetto. I lavori inizieranno verso settembre e avranno durata di due anni circa, ma l'attività dell'Accademia non sarà sospesa "cercheremo di continuare a rendere fruibile il nostro servizio giocando con la logistica in altre sedi ma garantendo qui il servizio biblioteca". 

"Un uomo solo al comando è una follia che non ho voluto interpretare. Un uomo solo al comando è fonte di errori di valutazione e quindi di azioni errate che portano solo danni. L’Accademia, pur essendo da me rappresentata, è in realtà governata da un gruppo di socie e soci, come deve essere, visto che è di tutte e di tutti", conclude Boniolo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy