17/05/2022

Rovigo

"Sì alla riqualificazione dell'ex caserma, ma non toglieteci la pista"

La voce dei commercianti di via Fuà Fusinato

06/05/2022 - 20:54

ROVIGO - L’ex caserma Silvestri, uno dei più famosi vuoti urbani della città torna alla ribalta. Torna alla ribalta per il proprio progetto di riqualificazioni. Discussioni e colloqui che toccano anche su dove posizionare la nuova apertura, che potrebbe essere individuata lungo il lato del muro di cinta che dà su via Fuà Fusinato; un’ipotesi che, nel caso in cui venisse realizzata, comporterebbe modifiche alla pista ciclabile e alla viabilità.

Com’è noto, infatti, l’ex caserma Silvestri andrà a ospitare l’archivio notarile, l’archivio di Stato e l’Agenzia delle entrate. Arriveranno dunque chilometri di scaffalature e, ogni giorno, un paio di centinaia di persone tra dipendenti, circa centoquaranta, e utenti. Per questo motivo è necessario individuare un nuovo accesso e, inoltre, adeguare la viabilità della zona circostante. La sola Agenzia del demanio ha previsto trentacinque milioni di euro di investimenti per creare il nuovo polo documentaristico della città.

Una delle questioni annesse è quella relativa alla carenza di parcheggi. Una parte della gigantesca ex caserma, infatti, pare sia destinata a un’area di sosta, formata da 200 posti auto.

Certo la questione della pista ciclabile scontenta alcuni esercenti di via Fuà Fusinato come Valentina: “Indubbiamente pensare e predisporre un progetto per la riqualificazione dell’ex caserma Silvestri è interessante. Sulla possibilità di togliere la pista ciclabile, un viatico per l’accesso al centro cittadino, la trovo qualcosa di alquanto discutibile. È comunque una linfa per le attività commerciali di questa via”.

Sulla stessa lunghezza d’onda è anche l’opinione di Antonella: “Hanno fatto tanto per avere questa pista ciclabile e penso sia un peccato buttare progetti fatti ed esistenti. Però se questo può servire per ampliare il progetto all’interno di un posto in disuso, ben venga anche questo sacrificio”.

L’intera riqualificazione dell’ex caserma è un il focus del pensiero di Ilaria: “Innanzitutto speriamo che avvenga tutto con buon senso creando meno danni possibili alle attività presenti. Vedremo le tempistiche, però si sa che quando si mette mano a queste cose si rischia danneggiare le attività presenti”.

Infine, Silvia amplia le vedute: “Oltre a quell’area penserei anche a rivalutare la piazza della Rotonda, potrebbe essere utile per le attività della zona. È una bellissima piazza e può essere sfruttata maggiormente”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette