09/08/2020

CORONAVIRUS

"Sesto contagio, ma confermata la buona notizia: non c'è alcun focolaio polesano"

l bollettino di oggi del direttore generale Antonio Compostella

ROVIGO - Sesto caso di contagio da Coronavirus in Polesine. E' positivo uno dei due tamponi per i quali si attendeva l'esito. In totale sono 316 i residenti dell'Ulss 5 Polesana posti in isolamento domiciliare e sorvegliati, 115 attualmente. Terminato l'isolamento domiciliare per 4 persone. Sono stati eseguiti fino a oggi 76 tamponi, uno è ancora in attesa di esito, 69 con esito negativo e, come detto un altro positivo.

Si tratta di un giovane di Corbola. Proseguirà il suo isolamento domiciliare con sorveglianza attiva, ed entro 14 giorni verranno svolti altri tamponi. E' riconducibile al "cluster" di Vo' Euganeo, il giovane è stato a stretto contatto con persone legate al contatto di Vo'.

"Non c'è alcun focolaio polesano" spiega il direttore generale Antonio Compostella. Il Servizio igiene sta raccogliendo informazioni sui contatti che il ragazzo ha avuto dal 23 febbraio e il 2 marzo, giorno in cui è entrato in isolamento domiciliare. Proprio il 23 febbraio è stato a contatto con la persona che era rimasta positiva.

“Raccomando a tutte le persone attenzione nei comportamenti quotidiani sia a casa che nei luoghi di lavoro e nei luoghi chiusi. Ringrazio ancora una volta tutti gli operatori dell’Ospedale di Rovigo e dell’ULSS 5 che stanno svolgendo un grande lavoro per la popolazione, nonché i volontari della Protezione Civile e, della Croce Verde, della Croce Rossa e di tutte le associazioni che stanno collaborando con noi per il supporto che ci stanno fornendo” ha concluso il Direttore Generale.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette