04/04/2020

ROVIGO

Il ministro Provenzano a Rovigo per parlare di Zls

“Z.L.S. - Una prospettiva sostenibile” è il convegno, organizzato dal Partito Democratico, per venerdì 28 febbraio

ROVIGO - Un convegno per parlare della zls, la zona logistica speciale, in quanto prospettiva sostenibile. L’appuntamento è per venerdì prossimo, 28 febbraio, alle 16.30 in Gran Guardia. “Credo che sia un argomento di grande interesse per tutti i cittadini, ma anche per le imprese” ha detto Nicola Garbellini, sindaco di Canaro. “È importante che, dopo una fase istitutiva di questa zona, si inizi anche a spiegare di cosa si tratta nel concreto, quali possono essere i benefici per le aziende”.

Sarà un incontro per fare il punto della situazione. “Vogliamo sicuramente guardare alla strada fatta finora ma, soprattutto, capire quale strada percorrere da questo momento in poi. Ora seguiranno una serie di passaggi, durante i quali la protagonista principale sarà la Regione, da concludere con solerzia visto anche le prossime elezioni regionali. Vogliamo quindi che sia un convegno per spiegare, non tanto il passato, ma il futuro” continua Garbellini.

“Z.L.S. - Una prospettiva sostenibile” vedrà i saluti di Nadia Romeo, presidente del consiglio comunale di Rovigo, e di Giuseppe Traniello Gradassi, segretario provinciale del Partito Democratico di Rovigo. A introdurre la conversazione e coordinare sarà il primo cittadino di Canaro Garbellini. Al tavolo poi sederanno Vincenzo Marinese, presidente di Confindustria Venezia, area metropolitana di Venezia e Rovigo, Matteo Rettore, direttore del CNA di Rovigo, Graziano Azzalin, consigliere regionale del Veneto, Pieralberto Colombo, segretario provinciale CGIL Rovigo e, infine, Giuseppe Provenzano, ministro per il Sud e per la coesione territoriale.

“La presenza del ministro Provenzano è particolarmente significativa. Per noi sindaci, il 2019, è stato un anno molto intenso. La zls sicuramente è un risultato raggiunto grazie alla compartecipazione di molti fattori: l’impegno dei sindaci, l’impegno politico e istituzionale, Confindustria che ha fatto partire questo percorso, ma alla fine una firma importante, per dare una svolta a tutto il processo, l’ha messa proprio il ministro Provenzano”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette