09/08/2020

ROVIGO

Ulss e Uisp di nuovo alleate per il benessere

L'obiettivo è abbattere la percentuale della popolazione che non pratica esercizio fisico

ROVIGO - “E’ un sodalizio che dura da 12 anni tra Azienda Sanitaria polesana e Uisp Rovigo. E’ una delle poche Ulss 5 in Italia a portare avanti i questo tipo di  progetto, che non ha bisogno di particolari fondi per sostenersi. Nel 2019-2020 (attuale stagione sportiva) tra bambini adulti e anziani Uisp Rovigo e Ulss 5 hanno raggiunto e coinvolto circa 4mila polesani”.  Con queste parole il direttore Generale dell’Azienda ulss 5 ha presentato la sinergia Uips e Ulss 5 nel segno della salute e del benessere fisico.

Sono 35 gli educatori, principalmente laureati in scienze motorie che operano sul territorio polesano. “Si è cercato con forza la collaborazione con l’Ulss 5 - dichiara Tiziano Quaglia, presidente Uisp Rovigo -  Che ha due principali obiettivi: offrire opportunità a tutte le fasce della popolazione e l’altro, una sfida che volgiamo vincere, abbattere la percentuale del 40 per cento circa della popolazione che per tutta una serie di motivazioni non pratica esercizio fisico”. In quest’ottica strategica nei dodici anni di progetto fondamentale è stato lavorare in rete anche con i Comuni polesani.  “Siamo diventati il centro operativo dell’Ulss 5 di questo progetto - prosegue Quaglia - La rete e la collaborazione tra pubblico e privato, come associazione no profit del terzo settore è resa possibile anche alla collaborazione dei medici di base, le figure più vicine che sentono i problemi legati alla salute dei cittadini”.

Massimo Gasparetto, vicepresidente Uisp Rovigo e referente dei progetti del Piano di Prevenzione regionale ha spiegato che sono i dettagli nell’ approccio con le varie fasce di età a fare la differenza. “A scuola con il progetto Muovimondo, si parte con il formare gli insegnanti di scuola primaria. Questo permette di inserire nella normale attività didattica indicazioni dello stile di movimento. Si mangia in modo sano e ci si muove, che è altra cosa dall’attività motoria. E poi per i bambini e ragazzi proponiamo esperienze e attività di gioco. Si lavora sul cognitivo per formare gli adulti del domani.” Per la fascia dei numerosi corsi rivolti a adulti e anziani l’aspetto importante è la vicinanza al domicilio, nei Comuni che aderiscono alle iniziative. “E’ un aspetto saliente, dei corsi del Progetto Integrato, perché consente una maggiore partecipazione soprattutto degli anziani a partecipare conclude Gasparetto. Per tutte le info c’è una sede operativa del Comitato Uisp che raccoglie e fornisce informazioni il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 13.  Al numero 0425. 417788. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette