11/08/2020

I.CONSULTING

Perché è importante fermarsi allo stop

Perché è importante fermarsi allo stop

Ciascuno di noi, prima o poi, si ritrova ad attraversare un incrocio senza fermarsi al segnale di stop.
 
Spesso, la fretta di arrivare al lavoro, la strada sgombra e la quotidianità del percorso possono renderci più “superficiali” e ciò può coinvolgerci in un incidente stradale.

 
Premesso che in presenza del segnale di Stop è obbligatorio arrestare completamente il veicolo, gli esperti in Infortunistica Stradale spiegano cosa prevede la legge e, sopratutto, come si è pronunciata in passato la Cassazione.

 Se non mi fermo completamente al segnale di Stop?
 
Partiamo da alcuni quesiti che spesso gli utenti ci pongono:

 
Se attraverso un incrocio regolato dal segnale di Stop e, data la strada sgombra, non arresto completamente il veicolo, posso ottenere il risarcimento del danno se rimango coinvolto in un incidente stradale?

Se dovessi far causa alla mia assicurazione che non vuole risarcirmi, avrei qualche possibilità di vittoria? Magari reclamando un concorso di colpa?

Come sempre succede, da un caso pratico si arriva all'affermazione di un principio giuridico rivolto a spiegare a tutti come si interpreta la legge: in questo caso il Codice della Strada.


Le ragioni che hanno portato i giudici a spiegare se allo Stop bisogna fermarsi anche se non arrivano macchine, sono facilmente condivisibili e difficilmente potrebbero essere contraddette.

 


Partiamo da un dato di fatto
 
Se, in presenza del segnale di stop, non si vedono altre auto sopraggiungere dalle altre direzioni e poi, d’un tratto, si materializza una macchina, è probabilmente perché quest’ultima sta viaggiando ad una velocità eccessiva.

 Se così non fosse e lo stop dovesse essere, ad esempio, in corrispondenza di una curva o di un tratto di strada ove la visibilità è scarsa, non ci sarebbero dubbi sul fatto che chi ha lo stop deve comunque fermarsi e accertarsi che non vi siano pericoli. Insomma, chi non arresta il veicolo al segnale di stop ha sempre torto e non può ottenere il risarcimento del danno.

E se l’altro sta viaggiando ad una velocità elevata?
 
Se invece il veicolo che prosegue sulla strada principale sta viaggiando a velocità elevata, tanto da apparire dal nulla mentre attraverso l’incrocio, c’è da chiedersi se si possa parlare di un concorso di colpa con il veicolo che non si è arrestato completamente all'incrocio o se, invece, quest’ultimo ha il 100% della colpa, essendo comunque tenuto ad arrestarsi al segnale.

 A riguardo, come già precisato in passato dalla Cassazione, il segnale di stop pone a carico dei conducenti dei veicoli l’obbligo di arrestare sempre e comunque la marcia, anche se la strada nella quale intendono confluire è sgombra da veicoli.

 

In conclusione
 
Ne consegue, secondo i periti di Infortunistica Consulting, che un incidente stradale è da imputare esclusivamente al comportamento colpevole del conducente che ha omesso di rispettare il cartello di stop e non ci può essere alcuna presunzione di concorso di colpa.

Altre informazioni qui
 
 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette