16/05/2022

Sociale

Centomila euro per la conferenza dei sindaci del Delta

I contributi della Regione a sostegno di progettualità, con ricadute di ampio respiro a livello territoriale e socio-economico.

Centomila euro per la conferenza dei sindaci del Delta

15/04/2022 - 16:09

VENEZIA - La giunta regionale ha individuato i criteri e le modalità per assegnare i contributi a sostegno di progettualità, con ricadute di ampio respiro a livello territoriale e socio-economico, ai Comuni coinvolti e compresi nelle quattro Conferenze dei sindaci.

 “La Regione riconosce alle Conferenze permanenti dei sindaci un ruolo strategico nella promozione e indirizzo dei progetti di area vasta che sono rivolti a rafforzare l’assetto istituzionale dei territori interessati, in un’ottica dello sviluppo economico e sociale delle comunità – riferisce l’assessore al bilancio e della programmazione Francesco Calzavara -. Nell’anno in cui la Regione sta rielaborando il nuovo piano di riordino territoriale, definendo una nuova architettura istituzionale, sarà importante comprenderne l’effettiva operatività per poter esportare questo modello e le buone pratiche realizzate anche ad altri territori veneti”.

Nel dettaglio, con i provvedimenti approvati in giunta vengono messi a disposizione dei 22 Comuni della Conferenza dei Sindaci del Veneto Orientale 155mila euro; i none Comuni che hanno aderito all’associazione “Conferenza dei sindaci del litorale Veneto” potranno contare su 170mila euro; infine la Conferenza dei sindaci della Riviera del Brenta con 11 Comuni e la conferenza dei sindaci dell’area del Delta del Po con 7 Comuni, costituitesi nel corso del 2021, potranno attingere ai fondi che ammontano rispettivamente a 150mila e a 100mila euro.

 “In particolare per il Delta del Po, le iniziative per lo sviluppo economico, sociale e culturale sono indirizzate a rafforzare l’assetto istituzionale del territorio, a promuovere la realizzazione di opere pubbliche o di interesse pubblico - spiega l’assessore al territorio e alla cultura Cristiano Corazzari - è un'importante occasione di sviluppo per i vari comparti produttivi ed economici e le realtà del terzo settore”.

 “Un concreto aiuto per lo sviluppo e la ripresa economica del territorio: la Regione è sempre a fianco dei Comuni veneti”, commenta l’assessore allo sviluppo economico Roberto Marcato. I criteri e le modalità sono contenuti nei provvedimenti pubblicati nel Bur e le rispettive domande di contributo dovranno essere presentate agli uffici regionali entro il 30 giugno, corredate dai progetti da realizzare sui rispettivi territori nel corso del 2022.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette