17/05/2021

VENETO

"Turismo: se vaccinati, niente quarantena"

Luca Zaia: "Altrimenti, rischiamo di perdere moltissimi clienti"

Zaia: la prossima settimana saremo ancora in zona rossa

Luca Zaia

VENETO - "Sul tema del turismo bisogna rivedere da subito il tema delle quarantene: se un turista viene dagli Usa, è già vaccinato e non serve quindi la quarantena". E’ la richiesta pressante fatta oggi dal presidente del Veneto Luca Zaia oggi nel corso del punto stampa.

Perché ha ammonito il governatore del Veneto: "Altrimenti, rischiamo di perdere moltissimi clienti: dobbiamo quindi chiedere che si faccia chiarezza, e va fatta subito, non si può aspettare di più. Ricordo - ha proseguito Zaia - che il turismo è il motore dell’economia del Veneto: il 68% dei nostri turisti sono stranieri. Quindi la programmazione per loro è importante", ha concluso.

Quindi, sulle riaperture, Zaia ha auspicato che ci sia "equilibrio tra i diversi settori". Quindi ha ricordato che da lunedì "si possono riaprire i teatri, le linee guida nazionali erano state redatte con la supervisione della Regione del Veneto, ma si sono inventati altre cose". 

"Tutte le Regioni - ha ricordato Zaia - avevano dato l’ok. Prevedevamo semplicemente che senza mascherina si stava a due metri di distanza, con la mascherina a un metro. Poi si sono inventati un sacco di altre robe. Spiace, perché in questa fase dobbiamo non solo ripartire, ma riaprire le ultime attività che erano rimaste chiuse. Questa è la grande sfida. Dal 26 bisogna giocarsela bene, il Veneto riapre alla grande, non andare a scartamento ridotto", ha concluso.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette