10/04/2021

Il lutto

Un male incurabile si porta via un grande della pallavolo

Ci lascia a soli 52 anni, Michele Pasinato, attualmente coach del settore giovanile della Kioene Padova

La pallavolo piange Michele Pasinato

VENETO - Lo sport piange uno dei più grandi pallavolisti italiani di tutti i tempi: si è spento a Padova, stroncato da un tumore, Michele Pasinato, 52 anni, attualmente coach del settore giovanile della Kioene Padova. Lo scrive Il Mattino di Padova.

Il suo ruolo era l'opposto, iniziò la sua carriera nelle giovanili dell'allora Petrarca Padova, era la stagione 1985/86. E nelle file del Petrarca rimase fino al 1994, in Serie A1. Quindi tre stagioni a Montichiari e una a Roma, prima del ritorno a Padova fino al 2001. Oltre 7.800 punti in 316 gare, un bottino che gli è valso il record italiano nella regular season. Con la maglia della Nazionale italiana vinse l’oro a Tokyo nel 1988, quindi gli Europei di Turku e Atene nel 1993 e 1995. Era uno dei cardini di quella nazionale famosa come "Generazione di fenomeni", allenata da Julio Velasco, con la quale giocò 256 partite. Nel 1999 ottenne l’onorificenza della Medaglia d’oro al valore atletico. Dopo qualche stagione in serie B e C, Pasinato chiuse la carriera da atleta per iniziare quella da allenatore del settore giovanile nella Pallavolo Padova. Lascia la moglie Silvia e i figli Edoardo e Giorgio.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette