06/03/2021

CORONAVIRUS IN VENETO

"Imbarazzante l'ordinanza che blocca le piste da sci 4 ore prima. Poteva essere fatta prima"

Zaia: "Il Governo deve pagare i danni, non è solo una questione di ristori"

trentino.JPG

VENETO - "Imbarazzante vedere un'ordinanza che blocca le piste da sci 4 ore prima. Solo 4 ore prima. Questa ordinanza poteva essere fatta prima. La storia delle 4 ore non sta in piedi. La mia ordinanza di sabato scorso prevedeva l'apertura delle piste da sci da mercoledì 17 febbraio proprio per saltare, d'accordo con gli operatori, il Carnevale - ha detto il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia - Gli operatori si sono sempre dimostrati responsabili. Per loro questa è una stagione persa, anzi una e mezza perchè da marzo scorso in pratica non hanno più riaperto. Eppure hanno battuto le piste da sci, si sono organizzati, i gestori di rifugi hanno i magazzini pieni di cibo, gli albergatori hanno raccolto prenotazioni, tenuto il riscaldamento acceso. Qui devono pagare i danni non è solo una questione di ristori". Al riguardo, ha aggiunto Zaia, sembra che il provvedimento sia accompagnato da una misura di 400 milioni. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette