01/12/2020

REGIONE DEL VENETO

Bonus anche per professori universitari, ricercatori e specializzandi impegnati contro il virus

Legge approvata all'unanimità dal consiglio regionale

"Regione accusata di epidemia colposa, si faccia chiarezza sui dispositivi di sicurezza"

VENETO - “Era giusto, e l’abbiamo fatto con legge regionale, riconoscere a tutti coloro che sono stati e sono in prima fila negli ospedali a lottare contro il Coronavirus, nessuno escluso, il bonus economico integrativo che avevamo già assegnato ai lavoratori del sistema sanitario pubblico. E’ stata una scelta di equità. Ringrazio il Consiglio regionale per il voto favorevole unanime”.

Con queste parole, l’Assessore alla Sanità della Regione Veneto, Manuela Lanzarin, esprime la sua soddisfazione per l’approvazione della legge regionale con la quale viene riconosciuto anche ai professori universitari, ai ricercatori e agli specializzandi del quarto e quinto anno (gli ultimi due) il riconoscimento economico per i sanitari impegnati nel fronteggiare l'emergenza Covid.

“Questo aspetto – dice la Lanzarin – non era affrontato a livello normativo e ora il Veneto ha risolto la questione con una scelta che, come per i lavoratori del sistema sanitario pubblico, significa prima di tutto gratitudine”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette