03/07/2020

CORONAVIRUS IN VENETO

"Siamo preoccupati per il pericolo di una reinfezione in Veneto, cittadini siate responsabili"

L'appello lanciato dal governatore Luca Zaia

Zaia: “Basta bufale sull’autonomia”.

Luca Zaia

MARGHERA - Il governatore Luca Zaia ha presentato i dati del bollettino di oggi (5 ricoverati in più, 35 in isolamento in più e 8 positivi in più) e redarguito i cittadini: "Siamo preoccupati per il pericolo di una reinfezione in Veneto, la responsabilità risiede nei comportamenti dei cittadini. Quello di oggi, per me non è un bollettino positivo".

"Siamo ancora preoccupati per la reinfezione, oggi abbiamo 5 ricoverati in più, 35 in isolamento in più e 8 positivi in più. Si tratta di una anziana di una casa di riposo di Cordignano, che ha un focolaio attico, e una coppia di anziani, ci sono anche madre e figlio stranieri residenti a Vicenza (24 anni e 3 mesi), un ricoverato a Padova con sintomi lievi e un bergamasco di 72 anni. Questi indicatori per me non sono buoni: bisogna rispettare le regole. Continuo a dire ai cittadini di fare attenzione, di portare la mascherina e fare attenzione negli assembramenti. Se siamo prima della tempesta, allora ci stiamo predisponendo tutti per lanciarci dentro questa tempesta: questo virus è una bestia terribile. Dalla Cina arriva oggi la notizia di un nuovo virus, capiamo quindi che siamo sempre in pericolo. Non siamo più nella Fase 2 siamo nella fase Limbo, siamo noi a decidere in quale direzione andare. Non voglio diffondere allarmismi ma dire ai cittadini di fare attenzione: si ricomincia a stringere le mani, evitatelo, disinfettatevi le mani, il virus si deposita anche sulle superfici. Se ci comportiamo in modo corretto il Covid non torna. Se torna una reinfezione torna pesante".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette