29/05/2020

IL BOLLETTINO

In Veneto altre 37 vittime del virus

In questo modo, il numero dei decessi nella nostra regione, dall’inizio dell’emergenza, sale a quota 1.452

Coronavirus, giovane anestesista in terapia intensiva dopo il contagio

VENEZIA - Sono state trentasette le morti, dalle 8 di ieri alle 17 di oggi, in Veneto, a causa del coronavirus. In questo modo, il numero dei decessi nella nostra regione, dall’inizio dell’emergenza, sale a quota 1.452. A pagare il tributo più alto è la provincia di Verona, con 411 vittime, seguita da Treviso con 256 e Padova con 243. A Vicenza si sono registrati invece 214 decessi, contro i 210 di Venezia. Infine, 77 le vittime a Belluno e 30 in Polesine.

Ma il numero dei casi attualmente positivi arretra ancora, fino a toccare quota 8.253, il livello più basso da un mese a questa parte, mentre i nuovi tamponi positivi rilevati in 36 ore sono stati 160, portando così il totale dei contagi dall’inizio dell’epidemia a 17.868. Ma il contagio, ormai, cresce sempre meno. Le persone in isolamento domiciliare sono invece scese a 7.661, 225 in meno rispetto al giorno prima. Di questi, 587 sono residenti in Polesine.

Sul fronte degli ospedali: sono ancora 1.018 le persone ricoverate nei reparti di area non critica e 114 quelle in terapia intensiva, 4 dei quali in Polesine, a Trecenta.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette