25/05/2020

CORONAVIRUS IN ITALIA

Nelle ultime 24 ore sono 333 le vittime, i ricoverati in terapia intensiva scendono sotto i duemila dopo 42 giorni

I dati diffusi dal Dipartimento della Protezione Civile oggi, 27 aprile

Coronavirus, sfondato in Italia il muro dei 10mila contagi

Angelo Borrelli, capo della Protezione civile nazionale

ROMA - Ecco i dati diffusi dal Dipartimento della Protezione Civile:

I dati del nuovo bollettino della Protezione Civile riportano un calo delle persone ricoverate. In terapia intensiva si trovano oggi 1.956 persone, 53 meno di ieri. Sono ancora ricoverate con sintomi 20.353 persone, 1.019 meno di ieri. In isolamento domiciliare 83.504 persone (+782 rispetto a ieri).

Nelle ultime ventiquattr'ore sono morte 333 persone (ieri le vittime erano state 260), arrivando a un totale di decessi 26.977.

I guariti raggiungono quota 66.624, per un aumento in 24 ore di 1.696 unità (ieri erano state dichiarate guarite 1.808 persone)

Il professor Brusaferro ha detto: "Il progressivo decremento, il trend generale va verso la riduzione. Questo significa anche che il virus continua a circolare nel nostro Paese. le misure adottate finora sono state un successo, questo significa che dovremmo riporre grande attenzione nel monitorare i dati della graduale riapertura".

Sulle mascherine Brusaferro ha riferito: "Le mascherine non mediche, le articolo 16 per intenderci, sono mascherine non chirurgiche che hanno il compito di evitare la diffusione di droplet, le goccioline che rilasciamo con naso e bocca parlando e respirando. Queste mascherine saranno necessarie in ambienti confinati, in luoghi in cui non è possibile mantenere le distanze di sicurezza. Sono un sistema ulterioriore di barriera. L'uso della mascherina, però, non deve dare false sicurezza: il distanziamento sociale, l'igiene personale e il lavaggio delle mani devono restare pratiche fondamentali per la prevenzione.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette