02/06/2020

CORONAVIRUS IN VENETO

Ricoverati ancora in calo, Zaia: "Trend chiaro, conviveremo con il virus"

Ecco i dati sulla situazione del contagio nella nostra Regioni analizzati dal governatore

Zaia: "Meglio la chiusura totale"

MARGHERA - Il bollettino, a livello regionale, letto dal presidente della Regione Luca Zaia, parla di 277mila tamponi eseguiti in Veneto, 9474 più della giornata di ieri. I positivi sono 16738, 334 più di ieri, un aumento che va letto anche alla luce del grande aumento di tamponi eseguiti; 9914 le persone che si trovano in isolamento; 1368 i ricoverati in ospedale, 39 in meno rispetto alle 24 ore precedenti, dato che conferma un calo che prosegue ormai da due settimane; 163 i degenti in terapie intensive, con un calo di 14 persone rispetto alla giornata precedente; 2232 i dimessi totali; i morti in ospedale sono 989, 1181 quelli totali.

"Il trend è chiaro - spiega Zaia - così come c'è e proseguirà ad esserci la convivenza con il virus. Questa settimana è cruciale per le decisioni del Governo in vista delle riaperture. Domani mattina come presidenti delle Regioni faremo un punto finale prima di confrontarci col Governo per riaprire. E' evidente come ormai il lockdown non esista più, penso che ormai siamo tranquillamente al 50%".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette