15/08/2020

CORONAVIRUS IN VENETO

"Nelle case di riposo per il virus sono morti 391 gli anziani"

L'assessore Manuela Lanzarin illustra i dati della nostra Regione

"Nelle case di riposo per il virus sono morti 391 gli anziani"

VENETO - Tra i luoghi maggiormente attenzionati in queste settimane ci sono in assoluto le case di riposo, strutture dove l'ingresso del virus può causare vere e proprie tragedie visto che gli ospiti di queste strutture sono purtroppo le vittime preferite di questo virus che sta mettendo in ginocchio il mondo. L'assessore alla sanità della Regione del Veneto, Manuela Lanzarin ha raccolto i dati rispetto ai controlli nelle case di riposo della regione dove ospiti e operatori sono stati tutti (o quasi) sottoposti allo screening per trovare i casi positivi al coronavirus.

"Oggi abbiamo il dato quasi completo, manca qualche struttura di Vicenza e Verona - spiega l'assessore - Abbiamo quindi il dato di 330 strutture per un totale di 34355 ospiti: sono stati fatti test e tamponi a 29mila 600 ospiti, circa 83%. Gli ospiti positivi sono il 5,8%. Per quanto riguarda gli operatori diretti e indiretti che sono 31532 operatori abbiamo fatto il tampone a 30mila 137, quasi la totalità ovvero il 95%. Sono risultati positivi il 3%. Sono purtroppo 391 i morti delle strutture per anziani, dei quali circa 150 sono morti in ospedale. Abbiamo cominciato i controlli anche nelle strutture per disabili, ma siamo all'inizio: abbiamo controllato 37 strutture, eseguito 881 tamponi sugli ospiti e 83 sono risultati positivi mentre tra i 1040 operatori sottoposti a tampone abbiamo il riscontro di 30 positivi".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette

Nuovi casi in veneto: 32 in una sola notte
CORONAVIRUS IN VENETO

32 nuovi casi in una sola notte

73 nuovi casi da ieri sera. Superati i 21mila contagi dall'inizio della pandemia
CORONAVIRUS IN VENETO

Ci sono 73 nuovi casi da ieri sera