23/11/2020

CORONAVIRUS IN VENETO

"Siamo nella fase 2, è innegabile. Ora lavoriamo per ripartire"

Così il governatore Zaia durante in quotidiano aggiornamento con la stampa

Zaia segue Fontana: "Chiudiamo tutto"

Il presidente della Regione Luca Zaia

MARGHERA - "Ormai è innegabile come ci sia una direzione ben chiara, nel calo del contagio. Si deve però continuare a non abbassare la guardia e a rimanere molto attenti". Ha esordito così, il presidente della Regione Luca Zaia, nell'aprire il quotidiano incontro con la stampa e di aggiornamento della cittadinanza. "Detto questo, è innegabile come siamo nella Fase 2: abbiamo aziende che lavorano, o per il pieno possesso dei codici Ateco consentiti dal Dpcm, sia in deroga. Ora, siamo pronti a presentare il piano della ripartenza".

"Continuate, però, a pensare che abbiamo due obiettivi: quello di pensare in primo luogo alla propria salute e a quella degli altri, evitando le passeggiate, le escursioni, i pic nic di gruppo. Per quanto riguarda la distanza da casa, ripeto: sgranchitevi le gambe, ma non fate chilometri, soprattutto fate solo uscite individuali. In questa fase ciò che maggiormente mi fa arrabbiare è vedere chi se ne strafrega dell'uso delle mascherine. Ora le mascherine si trovano. Se non riuscite, usate una sciarpa o un foulard. In ogni caso, abbiamo verificato: 50 mascherine, su Amazon, costano tra i 12 e i 20 euro".

"Dobbiamo imparare ad abituarci - ha proseguito Zaia - per un bel po' di tempo dovremo abituarci a considerare la mascherina un oggetto abituale. Poi, torneremo sicuramente del tutto liberi, ma ora è il momento della prudenza, da questo punto di vista".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette