25/05/2020

CORONAVIRUS IN VENETO

"Revisione degli organici, al Regione deve intervenire"

L'allarme lanciato dalla consigliera regionale del Partito Democratico Anna Maria Bigon

Domani medici in sciopero garantite le emergenze

VENEZIA - “Quali azioni ha in mente la Giunta per rivedere la pianta organica degli ospedali per far fronte alle pronte disponibilità, sostituzioni per gravidanza e ferie estive?”.

È quanto chiede attraverso un’interrogazione a risposta immediata la consigliera del Partito Democratico Anna Maria Bigon alla luce del confronto ripartito in questi giorni tra Regione e Cimo, il sindacato dei medici ospedalieri. “L’esplosione dell’epidemia Covid 19 ha reso ancor più evidente la necessità di ampliare gli organici, in modo da avere abbastanza medici da ruotare evitando turni massacranti. Tra le necessità sollevate dal sindacato c’è la conciliazione della vita privata con quella professionale, permettendo alle donne medico di diventare madri, oltre alla necessità di garantire al personale di godere delle ferie estive previste dal contratto, senza pesare su chi resta al lavoro, costringendolo a ore di straordinario e mancati riposi”, spiega la consigliera dem veronese.

“Il tema della revisione degli organici è poi strettamente collegato alla questione della pronta disponibilità. La carenza di personale ha come diretta conseguenza la richiesta di maggiore reperibilità per i medici attualmente in servizio, i quali hanno però un limite massimo di dieci disponibilità al mese. Inoltre i rappresentanti sindacali sollecitano lo ‘sblocco’ economico della pronta disponibilità, il cui valore è fermo da quasi trent’anni. Come ha intenzione di rispondere la Regione alle loro richieste?”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette