25/05/2020

CORONAVIRUS IN VENETO

"In Polesine pochi contagi... ma anche pochi tamponi"

Così la consigliera regionale Bartelle che ha presentato due interrogazioni

"In Polesine pochi contagi... ma anche pochi tamponi"

VENEZIA - “A guardare le statistiche sembra che i rodigini siano pressoché immuni a COVID19, i numeri dei positivi sono sensibilmente più bassi che nelle altre provincie del veneto. L’aspetto inquietante è che, pare, in Polesine sarebbe sensibilmente più basso anche il numero dei tamponi effettuati”. Così la Consigliera Regionale Patrizia Bartelle (Italia in Comune) preoccupata:

“Non vorrei che il numero particolarmente basso di contagiati fosse dovuto ad uno screening non del tutto efficiente. Sono a conoscenza di almeno un caso di persone, con un familiare già in terapia intensiva, che hanno manifestato sintomi di positività a COVID19 ma nessun operatore sanitario si è recato presso la loro abitazione per effettuare il test”

“Inoltre vista la situazione drammatica dei contagi nelle strutture sanitarie e nelle case di riposo è opportuno che la Regione intervenga con urgenza per verificare il rispetto delle misure di sicurezza”.

Per questo - conclude Bartelle - stamane ho depositato due interrogazioni per chiedere alla Regione quali azioni intenda porre in essere per effettuare più tamponi in Polesine e per verificare lo stato delle strutture polesane con particolare riferimento agli Istituti Polesani di Ficarolo

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette