27/05/2020

CORONAVIRUS IN VENETO

Aziende che riapriranno con il silenzio assenso. "Non lo dobbiamo permettere"

Lo ha detto forte e chiaro il presidente Luca Zaia: "Domani vigileremo"

Zaia: "Meglio la chiusura totale"

VENETO - "Ci sono delle aziende che per la logica del silenzio assenso ovvero, non hanno ancora avuto risposta dalla prefettura, pensano di poter procedere con la riapertura", ad affermarlo è il presidente della Regione Luca Zaia a seguito delle numerose segnalazioni. Si tratta di aziende che non fanno parte dei codici Ateco autorizzati dal Governo ma che hanno fatto domanda alla Prefettura ritenendosi di appoggio alle filiere essenziali (così come prevede il decreto) ma che non hanno ancora ottenuto risposta.

"Noi possiamo fare solo una cosa - spiega Zaia - Continuare a fare controlli. Siamo dalla parte dei lavoratori che devono essere messi in sicurezza ma anche dalla parte dei datori di lavoro che hanno bisogno di indicazioni. Poi, comunque, ricordo che il tema non compete la Regione ma il Governo".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette