14/08/2020

CORONAVIRUS IN ITALIA

Il piano scuola per gestire l'anno scolastico

Ecco le ipotesi al vaglio del governo: nessun bocciato ed esami facilitati

Coronavirus, chiusura delle scuole verso la proroga

ROMA - Chiarito che, sino al 13 aprile, nessuna delle misure di restrizioni che sono attualmente in essere verrà eliminata o attenuata, si pensa a come gestire l'anno scolastico che, ormai, vede i ragazzi destinati a perdere praticamente due mesi di scuola, nella migliore delle ipotesi. Diventa, infatti, praticamente impossibile pensare di recuperare un periodo tanto lungo, per poi riprendere il prossimo anno scolastico con una breve pausa. Si sta, in questo momento, ancora lavorando a una situazione. 

Le prime possibilità che il Governo sta valutando sono quelle di promuovere tutti, senza nessuna bocciatura. Anche gli esami di fine anno, previsti per gli studenti della terza media e per i maturandi, saranno notevolmente stravolti, alla luce della impossibilità, ormai acclarata, di trattare tutto il programma previsto, nonostante le lezioni online, e che avrebbe dovuto costituire materia d'esame. Si pensa, quindi, a un colloquio tra studente e professori, maggiormente libero rispetto al solito. In questo senso, se non si riuscirà a tornare a scuola a maggio, si pensa anche di eliminare ogni prova scritta.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette

Nuovi casi in veneto: 32 in una sola notte
CORONAVIRUS IN VENETO

32 nuovi casi in una sola notte