06/12/2020

CORONAVIRUS IN ITALIA

In tutt'Italia un minuto di silenzio per le vittime del virus

Un minuto di silenzio e bandiere a mezz'asta. In tutto il Paese un segno di lutto e vicinanza ai familiari delle vittime e un segnale di partecipazione collettiva al cordoglio delle comunità più colpite

Bandiere a mezz'asta per le vittime del virus

ITALIA - "Oggi le bandiere italiane in tutti gli uffici pubblici sono esposte a mezz'asta in segno di lutto e vicinanza ai familiari delle vittime del coronavirus e come segnale di partecipazione collettiva al cordoglio delle comunità più colpite". Questo il messaggio del premier Giuseppe Conte sui social. 

Anche le amministrazioni comunali di Rovigo, Gaiba e Lendinara hanno partecipato esponendo le bandiere a mezz'asta e osservando un minuto di silenzio a mezzogiorno davanti alle proprie sedi comunali.

Si tratta di un segno simbolico di vicinanza e solidarietà reciproca in un dramma che coinvolge tutti.

L'iniziativa proposta dalla presidenza del Consiglio dei Ministri e condivisa anche dall'Anci Veneto, vuole ricordare le tante vittime di questa drammatica epidemia, onorare il sacrificio e l'impegno degli operatori sanitari e vuol essere un modo per sostenerci l'uno con l'altro in questo difficile momento. 

“Come succede sempre nelle grandi emergenze – continua Antonio Decaro, sindaco di Bari – noi sindaci, destinatari e custodi delle preoccupazioni dei cittadini e delle loro comprensibili angosce, siamo sottoposti alla forte pressione di avere la responsabilità di una comunità intera. Lo sconforto, che pure avvertiamo, non deve prevalere. Reagiamo con forza per trasmettere fiducia e speranza. Osserviamo il minuto di silenzio in segno di lutto per tutte le vittime e in segno di solidarietà per le comunità che stanno pagando il prezzo più alto”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette