29/11/2020

CORONAVIRUS IN ITALIA

Un nuovo farmaco per battere il virus: "I risultati sono incoraggianti"

Si tratta del Plaquenil e i ricercatori del laboratorio di Virologia del San Raffaele di Milano hanno condotto un primo test

Una nuova speranza contro il virus

ROMA - C'è una piccola speranza nella lotta contro il coronavirus. Un farmaco, il Plaquenil, se somministrato sia prima che dopo l’infezione si sarebbe dimostrato in grado di ridimensionare l’impatto che il virus ha sul nostro corpo. Un primo test è stato condotto dai ricercatori del laboratorio di Virologia del San Raffaele di Milano e sembra aver dato dei risultati incoraggianti, come ha spiegato Roberto Burioni prima a 'Che Tempo che fa' (RaiTre) e poi più estesamente sul suo sito (Medical Facts).

L’efficacia del farmaco è ancora in fase di studio, dunque non correte in farmacia a comprarlo e non assumetelo per nessun motivo anche perché gli effetti collaterali sono possibili. 

Il Plaquenil, ha spiegato Burioni a 'Che tempo che fa', è "un farmaco degli anni Cinquanta che si usava per la malaria" e che "fu valutato nel 2005 come molto efficace per inibire la replicazione del coronavirus della Sars. La cosa passò nel dimenticatoio. Ora si è provato a usarlo clinicamente e a sperimentarlo. Ci sono diversi studi in atto, lo abbiamo fatto anche noi al San Raffaele". 

Ma in che modo questo farmaco potrebbe riuscire a sconfiggere o quanto meno addomesticare il covid-19? I ricercatori del San Raffale (lo si legge su Medical Facts) hanno messo il virus a contatto con altre cellule affinché si potesse replicare, aggiungendo però anche una quantità di Plaquenil. Dal test è emerso che quando il Plaquenil è stato aggiunto solo prima o solo dopo l’infezione delle cellule, il virus è riuscito a replicarsi ugualmente. Se somministrato sia prima che dopo l’infezione, il farmaco si sarebbe invece dimostrato in grado di arginare il dilagare del coronavirus SARS-COV-2 e di bloccarne la replicazione all’interno delle cellule. Per ora si tratta solo di una speranza, benché i segnali siano incoraggianti. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette