25/11/2020

CORONAVIRUS IN VENETO

Confindustria a fianco delle imprese contro i cyber attacchi

Gli industriali, attraverso la società Punto Confindustria Srl, hanno attivato un servizio gratuito di consulenza a favore dei soci che stanno lavorando in smart working

Confindustria benedice la fusione

ROVIGO - L’attuazione di modalità di lavoro agile non può trascurare la difesa dei dati sensibili. Per questo Confindustria Venezia, attraverso la propria società Punto Confindustria Srl, ha attivato un servizio gratuito di supporto e consulenza a favore degli associati, per assisterli in caso di tentativi di frode o attacchi informatici.

I decreti emanati in questo periodo, in seguito alla diffusione di Covid-19, incoraggiano lo smart working, che da un lato consente alle realtà produttive di proseguire parte delle proprie attività. Dall’altro, tuttavia, le espone a maggiori rischi, a causa dei collegamenti da remoto con i server aziendali. I casi di violazione segnalati in questo periodo dalle imprese, infatti, sono numerosi e si inseriscono in uno scenario che vede tali fenomeni in aumento.

Con 1.670 attacchi gravi e una tendenza in crescita del 7% rispetto al 2018, il 2019 segna un nuovo picco verso l’alto nella rappresentazione della “insicurezza cyber” che viene tracciata ogni anno dagli esperti di Clusit, Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica. Tra gennaio e dicembre 2019 sono stati in media 139 gli attacchi registrati mensilmente a livello mondiale con impatto sistemico in ogni aspetto della società, della politica, dell’economia e della geopolitica. Si tratta del 47,8% in più rispetto alla media dei 94 attacchi mensili registrati nel quinquennio 2014-2018 (Fonte: Rapporto Clusit 2020 sulla sicurezza ICT in Italia e nel mondo).

“Nel nostro piano industriale abbiamo identificato la sicurezza informatica come asset per la crescita del territorio – dichiara il Presidente di Confindustria Venezia Area Metropolitana di Venezia e Rovigo Vincenzo Marinese – Oggi, però, la difesa dagli attacchi cyber è diventata una necessità. L’adozione di forme di lavoro agile, infatti, espone le aziende a maggiori rischi. Per questo motivo, stiamo mettendo in atto misure idonee a fornire supporto alle imprese in questo difficile periodo”.

Punto Confindustria offre da tempo un servizio di assistenza e, all’occorrenza, di pronto intervento in materia di cyber security, grazie alla collaborazione con i professionisti di Procyber Srl – afferma Gian Michele Gambato, Amministratore Delegato di Punto Confindustria Srl -. In questo momento abbiamo voluto mettere tale servizio gratuitamente a disposizione dei soci di Confindustria, per evitare che oltre ad affrontare le attuali difficoltà legate all’emergenza Covid-19, debbano far fronte ad ulteriori problematiche inerenti ai servizi informatici”

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette