31/03/2020

CORONAVIRUS IN VENETO

"Crescita lenta ma costante, servono più posti letto"

Ecco il bollettino di oggi del presidente della Regione del Veneto Luca Zaia

"Servono posti letto attrezzati. Prenderemo i respiratori anche ai veterinari"

MARGHERA - Il bollettino regionale sull'andamento del coronavirus in Veneto, aggiornato alle 12.30 parla di 16.220 isolati, 5.948 positivi, 1622 ricoverati in totale, 304 ricoverati in terapia intensiva, 216 morti.

"Abbiamo una crescita lenta, ma costante, di contagiati e ricoverati. Se non si ferma, prima o poi avremo difficoltà a fare trovare l'ultimo posto letto libero all'ultimo malato che ne dovesse necessitare. E' esattamente quello che non vogliamo accada. L'emergenza è quella di aumentare il numero di posti letto. Abbiamo 50 respiratori in arrivo dalla Svizzera, sono per strada e hanno già passato Milano. Abbiamo chiesto 200 respiratori al Governo e alla Protezione civile, a oggi ne sono arrivati una cinquantina. Questo ci preoccupa".

Lo ha spiegato il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia nel consueto appuntamento con la stampa. "Abbiamo dato disposizioni anche di acquisire i respiratori presenti in tutti gli studi veterinari, in via prudenziale - ha proseguito - Chiariamoci, per evitare equivoci: la parte meccanica di questi respiratori è esattamente uguale a quella che si usa negli ospedali, cambiamo solo i terminali per collegarsi al paziente, che ovviamente saranno cambiati".

Poi, una buona notizia: gli spostamenti sono diminuiti di circa il 50%, a quanto chiarito grazie al monitoraggio del traffico realizzato tracciando i cellulari, in forma anonima, grazie a una app messa a disposizione dalle compagnie telefoniche. Le misure di restrizione saranno comunque mantenute in essere.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette