28/11/2020

VENETO

Urla di avere il coronavirus in supermercato: arrestato

Un 55enne semina il panico all'interno di un supermercato aggredendo Protezione civile e Carabinieri

Urla di avere il coronavirus in supermercato: arrestato

VERONA - Ha aggredito i volontari della Protezione civile in un supermercato dicendo di essere positivo al Coronavirus: arrestato dai carabinieri un 55enne poi rivelatosi sano. Lo scrive L'Arena. E' accaduto domenica pomeriggio a Trevenzuolo, in provincia di Verona. I Carabinieri di Vigasio hanno arrestato un cittadino italiano (M.M., 55 anni), per "resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale". I militari erano intervenuti all'Eurospin di Trevenzuolo dove l'uomo, in stato di agitazione, si era scagliato contro il personale della Protezione civile, scatenando il panico tra i clienti del supermercato in quanto dichiarava di essere positivo al Covid-19. I Carabinieri hanno tentato di tranquillizzare tutti i presenti, ma l'uomo ha reagito anche nei loro confronti, spingendoli più volte. Quando sono riusciti a bloccarlo definitivamente, lo hanno quindi tratto in arresto. L'uomo, alle verifiche mediche, è risultato sano ed è quindi stato denunciato per "procurato allarme". Posto agli arresti domiciliari, nel rito direttissimo di lunedì mattina gli è stato convalidato l'arresto.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette