27/11/2020

CORONAVIRUS

"Aumentano i posti letto in terapia intensiva per affrontare l'emergenza"

Lo annuncia la Regione del Veneto

Un caso di "Legionella" in ospedale a Rovigo

Foto d'archivio

ROVIGO - "I 450 posti letto di terapia intensiva strutturali e operativi negli ospedali della Regione del Veneto presentano al momento un tasso di occupazione medio dell’80%. 67 di questi sono occupati da pazienti affetti da coronavirus". Lo spiega la nota stampa della Regione del Veneto, che annuncia un aumento dei posti letto in terapia intensiva, per fronteggiare l'emergenza da coronavirus che, nei casi gravi, rende necessario appunto il ricovero con respirazione assistita.

"Da ieri - spiega infatti la nota stampa - lunedì, ai 450 posti se ne sono aggiunti altri 48, attivati senza bloccare l’attività, che costituiscono il primo 'contingente' di rafforzamento della dotazione deciso per fronteggiare l’emergenza e portano il totale a 498. E’ questo l’esito del monitoraggio aggiornato riguardo ai posti letto di terapia intensiva in Veneto. Sono anche in allestimento altri 120 letti di terapia subintensiva aggiuntivi a quelli esistenti".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette