03/07/2020

CORONAVIRUS

"Si può liberare Vo' Euganeo", la richiesta di Zaia al governo

Il presidente della Regione aggiunge: "Accolto nel nuovo decreto il reintegro dei sanitari asintomatici e negativi al test"

"Si può liberare Vo' Euganeo", la richiesta di Zaia al governo

VENEZIA - Il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, annuncia che ha scritto al presidente del consiglio Giuseppe Conte chiedendo che il Comune di Vo' Euganeo venga liberato dalla zona rossa. "In questo momento ci sono di 66 positivi su 3500 abitanti: in questo momento l'isolamento di Vo’ lo consideriamo superato e vi informo che sta partendo la lettera al presidente del consiglio, al ministro della salute e al Comitato tecnico scientifico per chiedere che Vo' venga liberata" ha detto Zaia.

"Intanto è arrivato il testo del decreto legislativo di stanotte, che verrà perfezionato con gli emendamenti, ma che coglie l'istanza del Veneto e nell'articolo 11 in maniera pulita accoglie che tutti i lavoratori del settore sanitario, medici, infermieri e oss per i servizi essenziali, che hanno avuto contatti con persone positive, ma sono negativi e senza sintomi, saranno riammessi al lavoro" annuncia il presidente. "Finisce per loro l'isolamento fiduciario - aggiunge - sono asintomatici e negativi al test, significa di riportare un contingente di personale della sanità unico. Inoltre c'è la possibilità di assumere nuova forza lavoro nella sanità, 20mila i posti possibili in deroga per l'emergenza. Già 500 posti sono stati mandati avanti appena saremo pronti coi bandi. Infine chiedo a tutti gli ospedalieri a casa in pensione: volete essere della partita? Abbiamo bisogno di tutti, possiamo dedicarli all'attività ordinaria".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette