Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

Adria Rally

Casarotto ci riprova, via al Reggello

Il quarto appuntamento della Coppa Rally Aci Sport in sesta zona, a massimo coefficiente, vedrà il pilota di Vicenza alla ricerca di punti utili per l'accesso alla finale

Casarotto ci riprova, via al Reggello

Smaltita la delusione per la mancata occasione del Ciocco per Andrea Casarotto il prossimo fine settimana sancirà una sorta di punto zero, una ripartenza in una Coppa Rally ACI Sport di sesta zona che, in classe S1600, risulta tutt'ora pulita.

Dopo tre dei sette appuntamenti previsti dal calendario 2022 la classifica provvisoria che vede protagonista il pilota vicentino, a quota zero punti ma con una partenza effettiva, ha iniziato a fare gola a molti ed al via del prossimo Rally di Reggello si attendono numerosi avversari al via.

Una fotocopia che si replica anche nell'ambito della Michelin Zone Rally Cup, in zona sei.

“Dopo lo zero del Ciocco – racconta Casarotto – non sapevamo nemmeno se continuare la nostra prima avventura nella Coppa Rally ACI Sport di sesta zona ma, dopo aver visto che sia all'Elba che all'Abeti, nessuno ha preso punti abbiamo deciso di riprovarci. La classifica di classe S1600, sia in CRZ che in Michelin Zone Rally Cup, vede solamente noi presenti ma a zero punti. Questo vuol dire che il campionato si è sostanzialmente ridotto di tre gare per noi ma ne mancano ancora quattro da disputare ed il Reggello è l'ultima a coefficiente maggiorato. Questo ha attirato le attenzioni di altri rivali e, stando alle voci della vigilia, si parla di quattro o cinque piloti tosti. Per noi sarà la prima volta al Reggello e correremo molto lontani da casa, dovendo fare i conti con i locali che, come si sa, riescono a dare sempre quel qualcosa in più. Vedremo come andrà questa trasferta e poi valuteremo come organizzarci per il nostro futuro.”

In provincia di Firenze, tra sabato 25 e domenica 26 giugno, il portacolori della scuderia Movisport ritroverà al proprio fianco l'adriese Fabrizio Handel e la Renault Clio Super 1600.

L'unico cambio di fronte vedrà protagonista proprio la vettura con il team Vsport che tornerà ad supportare Casarotto, riportando alla mente l'ultima vittoria siglata all'Adria Rally Show 2020.

“L'esperienza del Ciocco ci ha spinto a dei cambiamenti – sottolinea Casarotto – ed abbiamo quindi deciso di tornare dall'amico Paolo Valla e dalla sua Vsport. L'ultima volta che abbiamo corso assieme era nel 2020, nella gara di casa di Fabrizio, ed avevamo vinto il due ruote motrici. Avevamo anche portato a casa una bella vittoria in classe, con la loro Clio Super 1600, ed è proprio da quel ricordo che vogliamo ripartire. Cercheremo di dare il nostro massimo.”

La sfida si aprirà sabato, alla luce delle fanalerie supplementari, per la “Pietrapiana” (9,73 km), gustoso aperitivo di quella che sarà la battaglia prevista per il giorno seguente.

La domenica il teatro della sfida si sposterà sulle prove speciali di “Figline” (8,79 km) e di “Montanino” (14,94 km), la prima delle quali prevista per tre passaggi mentre la più lunga sarà percorsa per due tornate, completando i quasi sessantasei chilometri cronometrati complessivi.

“Da quanto abbiamo potuto vedere durante le ricognizioni – conclude Casarotto – il percorso è molto diverso da quello al quale siamo abituati in Triveneto. Le prove speciali sono particolarmente veloci e tecniche, tante curve cieche dove è fondamentale fidarsi delle note. Già la prova notturna sarà in grado di fare una bella differenza e ci impegneremo per riuscire a tenere testa all'agguerrita concorrenza locale. Grazie a tutti i partners che ci sostengono.”

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy