11/04/2021

Football americano

Francesco Rivelli e il sogno di giocare in Canada

Il linebacker degli Alligators, che ha stupito tutti alla selezione di Modena della Cfl, la lega canadese di football americano

ROVIGO - Nonostante un lungo silenzio, gli Alligators Rovigo non si sono mai fermati in tutto questo difficile periodo. Dopo lo stop della stagione 2020, interrotta esattamente la notte precedente la prima partita, gli alligatori hanno provato a ripartire con gli allenamenti in autunno, con anche il piacevole arrivo agli allenamenti di molti nuovi ragazzi polesani interessati a provare lo sport di contatto con casco e spalliera. Ma poi la pandemia ha colpito nuovamente, e così è saltato il torneo di Football 7 vs 7 del Csi a cui i rodigini avrebbero dovuto partecipare sul finire dell’autunno ed è anche arrivato lo spostamento dell’inizio del Campionato Italiano di Football Americano di III Divisione 2021 a fine aprile. 

Però intanto questo weekend si è svolta la seconda Fidaf-Cfl Combine, cioè un “banco di prova” formato da test atletici e tecnici per i migliori atleti dello sport dell’altra metà della palla ovale, organizzato dalla Federazione Italiana di Football Americano assieme alla Cfl, lega canadese che è la seconda più importante al mondo dopo la Nfl. Questa ha lanciato da due stagioni un programma mondiale per trovare nuovi atleti fuori dai suoi confini e sabato 27 c’è stata a Modena la fase italiana di accesso. A cui era possibile partecipare solamente rispettando certi valori fisici ed atletici minimi, talmente stretti che sono stati appena 18 gli ammessi. Ma tra questi pochi era rappresentato anche l’orgoglio polesano grazie a Francesco Rivelli, linebacker-linea di difesa degli Alligators, che ha stupito l’Italia per essere apparso da sconosciuto in mezzo agli atleti delle squadre più storiche ed influenti di questo sport nel nostro paese. In palio per il migliore c’è la possibilità di andare in Canada, partecipare al draft della Cfl ed essere eventualmente scelto da una delle nove franchige, diventando quindi un professionista pagato per giocare a football americano. Lo scorso anno il migliore fu Lorenzo Dalle Piagge, dei Seamen Milano, però poi bloccato dalla pandemia e che quindi andrà in America il 15 aprile prossimo.

 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette