02/12/2020

GRANZETTE CALCIO A 5

3-8 risultato finale che penalizza eccessivamente le neroarancio dopo un buon primo tempo

La squadra incassa la quarta sconfitta contro una squadra di esperienza come il Cagliari

ROVIGO - Quarta sconfitta consecutiva per le ragazze di Coach Bassi che, tra le mura amiche, incassano un’altra sconfitta contro una squadra di esperienza come il Cagliari, 3-8 risultato finale che penalizza eccessivamente le neroarancio dopo un buon primo tempo disputato. 

Il Granzette schiera in campo Iturriaga, Longato, Zanetti, Troiano e tra i pali Famà, il quintetto parte subito bene con una buona circolazione di palla e crea diverse occasioni prima con Zanetti servita da Troiano sul primo palo, ma c’è la respinta del portiere, poi con Troiano che cerca la conclusione sul secondo palo ma nulla di fatto.  Partita molto equilibrata fino allo sblocco del risultato che arriva al 10’ con Iturriaga che realizza la prima marcatura su punizione per il fallo subito ad opera di Dos Santos, che si guadagna anche il giallo: 1-0 per il Granzette.

Le padrone di casa continuano a produrre giocate e spesso sono pericolose sottoporta, ma l’estremo difensore è bravo a sventare gli attacchi. Al 18’ arriva il gol del pareggio del Cagliari con Taina su tiro libero per settimo fallo, il secondo dato in pochi minuti a sfavore del Granzette e che vale il giallo a Zanetti. Termina così il parziale e le squadre vanno a riposo sul 1-1. 

Nel secondo tempo le sarde si fanno più pericolose e al 2’ c’è la doppietta di Taina che guadagna il vantaggio per 1-2. Al 10’ il Cagliari allunga nuovamente le distanze sempre con la solita Taina che parte in contropiede sulla fascia destra e dalla distanza calcia in rete: 1-3. Il Granzette prova a reagire e, trascinata da un’instancabile Iturriaga, non molla ma il minuto successivo arriva anche la marcatura di Mendes che riceve palla da vertice e da posizione centrale scarica in porta: 1-4 per le ospiti. 

Le rodigine a 8’ dal fischio finale schierano il portiere di movimento con Zanetti ma due minuti dopo Gasparini dalla propria metà campo intercetta il giro palla e scavetta nella porta vuota avversaria: il gap aumenta 1-5 per il Cagliari.  Le neroarancio non abbassano la testa e con un’azione che riparte da Zanetti, Dos Santos da vertice serve l’accorrente Troiano che scarica sul secondo palo il gol che accorcia le distanze: 2-5 per il Granzette. 

Pochi secondi dopo Mendes intercetta palla nella propria metà campo, tiro dalla distanza che rotola in porta: sesto gol del Cagliari. Al 16’ arriva il poker di Taina che entra in scivolata sul secondo palo servita da Marchese: 2-7. Il Granzette soffre ma continua a crederci e il minuto successivo arriva il gol di Capitan Andreasi che da posizione centrale viene innescata da Troiano sul vertice sinistro, tiro potente che gonfia la rete: 3-7

Le rodigine continuano con il portiere di movimento e ancora una volta, dalla propria metà campo, Marchese intercetta Zanetti e calcia verso la porta avversaria realizzando l’ultima marcatura del match. Finisce così la quarta gara di campionato, 3-8 per il Cagliari che conquista i primi tre punti tanto desiderati. Il Granzette purtroppo non riesce a portare a casa il risultato nonostante la buona prestazione e il grande dispendio di forze, proprio per questo la sconfitta è ancora più amara.

"L’inizio della stagione è stato difficilissimo - commenta Alfredo Verza, Presidente del Granzette - perché abbiamo trovato delle squadre forti, noi eravamo preparati ad andare incontro a delle battaglie e ce l’abbiamo messa tutta. La quarta partita può sembrare essere un imprevisto perché potevamo giocarcela ma, con due infortuni e Alessia Longato appena rientrata, difficilmente si arriva a fine partita con la speranza di vincerla. Abbiamo provato anche il portiere di movimento, che è una scelta sempre discutibile quando è perdente, è una scelta meravigliosa, però ci ha complicato la vita ed ha amplificato il risultato in modo sproporzionato, però sono scelte del tecnico che noi rispettiamo. Per Rovigo è stata una sorpresa trovarsi in Serie A, Rovigo adesso la segue ed ha iniziato ad amarla, per questo noi dobbiamo lavorare seriamente per continuare in questa categoria".

 

“Nel primo tempo abbiamo giocato secondo me molto bene - commenta Chiara Bassi, allenatrice del Granzette - siamo state ordinate nonostante davanti avessimo una squadra di livello con giocatrici importanti, quando sei fresca e sbagli tante giocate poi, però è difficile, dobbiamo sicuramente essere più ciniche sotto porte e sfruttare le occasioni che creiamo. La partita poi è girata, abbiamo subito gol e provato il quinto di movimento perché secondo me era la soluzione migliore poi il risultato è quello che è. Ora dobbiamo recuperare le energie, ho atlete che hanno giocato un minutaggio elevatissimo e dobbiamo respirare, dopo di ché in allenamento analizzeremo tutto quello che è andato bene e male. Alle mie atlete non posso dire niente perché ho visto l’impegno e, con due infortuni e un atleta in isolamento fiduciario, abbiamo una rosa corta, inoltre questa settimana ci siamo allenate solo venerdì perché anche noi siamo state in isolamento fiduciario. Ora dobbiamo solo far quadrato, riunirci e preparare la partita che ci sarà tra quindici giorni. Le cose positive ci sono state, questa è una squadra che non smette mai di lottare, che non molla, che non abbassa la testa e da qui ripartiremo”.

 

La prossima settimana il campionato si ferma per la pausa prevista come da calendario e le ragazze di Coach Bassi avranno tempo per preparare il match successivo, in trasferta a Firenze contro il Pelletterie. 

 

______________________________________

GRANZETTE-FUTSAL FEMMINILE CAGLIARI 3-8 

GRANZETTE: Famà, Iturriaga, Longato, Zanetti, Troiano, Sinigaglia, Costa, Ardondi, Andreasi, Gresele, Dos Santos, Grandi. All. Bassi

 

FUTSAL FEMMINILE CAGLIARI: Mascia, Naiara, Marchese, Mendes, Taina, Vargiu, Dodero, Gasparini, Cuccu, Cocco, Corrias, Mulas. All. Cocco

 

MARCATRICI: p.t. 10'02'' Iturriaga (G), 18'58'' t.l. Taina (C); s.t. 2'21'' Taina (C), 10'12'' Taina (C), 11'25'' Mendes (C), 14'15'' Gasparini (C), 15'06'' Troiano (G), 15'32'' Mendes (C), 16'19'' Taina (C), 17'18'' Andreasi (G), 18'46'' Marchese (C)

 

AMMONITE: Dos Santos (G), Naiara (C), Zanetti (G), Longato (G), Mendes (C)

 

ARBITRI: Francesco Sgueglia (Finale Emilia), Natale Mazzone (Imola) CRONO: Luca Finotti (Rovigo)

 

Erica Marabese

Ufficio Stampa Granzette

 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette