18/09/2020

PROGETTO SOCIALE

Il calcio che crea integrazione: tornano in campo gli "Imparabili"

La squadra di calcio a 5 per ragazzi con disabilità intellettiva-relazionale e non

ROVIGO - Gli “Imparabili” è il bellissimo progetto sociale nato l’anno scorso come scuola-calcio per ragazzi con disabilità intellettiva-relazionale. Il Presidente Paolo Bertante racconta che questa realtà nasce in collaborazione con Alessandro Uncini, il tecnico e allenatore che segue la squadra ed ha come obiettivo principale quello di offrire a questi ragazzi una scelta più ampia sullo sport da praticare. 

Altro importante punto di forza del progetto è la partnership con 5 società di Rovigo: Duomo, San Pio, San Bortolo, Grandi Fiumi e Granzette che ha lo scopo di portare anche i più giovani atleti partner a far parte degli Imparabili. “L’integrazione è un tema molto importante per questi ragazzi - prosegue Bertante - ci piacerebbe riuscire a creare una squadra mista di ragazzi con disabilità e normodotati che condividono la stessa passione per lo sport e il calcio in particolare. Siamo ripartiti dopo un periodo difficile di sospensione delle attività per l’emergenza sanitaria in corso, ma i ragazzi hanno tanta voglia di ricominciare.”

Oltre ad Alessandro, seguiranno la squadra Emanuele Zanaga e Sara Iturriaga, la professionista spagnola che quest’anno giocherà il campionato di serie A di calcio a 5 femminile. L’allenatore spiega: “Gli allenamenti funzionano come qualsiasi scuola-calcio, i ragazzi hanno un’età leggermente maggiore, ma le attività sono le stesse di una squadra di calcio a 5. Il progetto piace, abbiamo registrato 2 nuovi iscritti. Dopo il camp estivo, speriamo di riprendere presto il campionato interregionale della Special Olympics Italia interrotto a Febbraio.“

Il presidente ringrazia tutte le società, in particolare il Granzette che ha aperto le porte del campo alla squadra e fa un appello per chi volesse avvicinarsi a questo sport: gli allenamenti si svolgono a San Pio il martedì e il venerdì dalle 14 alle 17. Gli “Imparabili” nasce dall’associazione Uguali...Diversamente che gestisce due centri: uno a Rovigo e l’altro a Lendinara con un progetto educativo aggregativo per ragazzi con disabilità (accademie) e un servizio nuoto presso il Polo natatorio dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette